Stefanaconi, presentato il calendario artistico-poetico 2019

La Biblioteca comunale ha ospitato una serata all’insegna di arte, cultura e tradizioni culminata con la premiazione dei vincitori del concorso “Natale in poesia”

La Biblioteca comunale ha ospitato una serata all’insegna di arte, cultura e tradizioni culminata con la premiazione dei vincitori del concorso “Natale in poesia”

Informazione pubblicitaria
Informazione pubblicitaria

La Biblioteca comunale di Stefanaconi ha fatto da scenario, nei giorni scorsi, alla seconda edizione di Natale in Poesia, iniziativa sostenuta con convinzione dal sindaco Salvatore Solano e organizzata dal comitato Fior di Loto guidato da Sonia Demurtas, affiancata dalla giornalista Lucia De Cicco, presidente dell’associazione Nòtos, e dal console regionale dei Maestri del lavoro della Calabria Francesco Saverio Capria. Nel corso dell’evento, condotto dalla presidente della Fidapa di Vibo Valentia, Sandra Genco, sono stati trasmessi i video realizzati da Caterina Rizzo che hanno saputo tenere alta l’attenzione sulle tradizioni natalizie e sulla presentazione del calendario artistico poetico del 2019. Alla serata ha partecipato anche il console provinciale dei Maestri del lavoro di Vibo Valentia, Rosario Paolì, che si è soffermato sull’importanza della poesia nella nuove generazioni. A questo proposito la collaborazione di Sonia Demurtas con Giusy Staropoli si è rivelata un’ottima occasione per presentare le due ragazze della scuola media Murmura di Vibo Valentia, Alessandra Baldo e Giulia De Pietro, che hanno declamato le loro opere nate da un percorso sulla legalità denominato “Io cittadino”. L’emozione delle ragazze è esplosa quando hanno saputo di essere state inserite nella nuova antologia poetica: “Sfumature D’amore” a cura di Sonia Demurtas, che raccoglie le poesie finaliste del concorso “Natale in Poesia” edito da Sd collezioni. Durante la serata l’antropologo Pino Cinquegrana ha saputo coinvolgere tutti i presenti con una relazione sulle tradizione natalizie. Ancora, le opere in ceramica artistica realizzate dal maestro Pantaleone Rombolà e alcuni piatti decorati a mano dalla professoressa Melina Morelli, sono state consegnate ai primi classificati del concorso Natale in Poesia. A vincere il concorso: Licia D’Urzo con la poesia in vernacolo “Ricordi di Natali”. Prima della sezione italiano Giovanna Vecchio con la poesia “Un’altra possibilità ancora”. Seguono in classifica: Francesca Misasi, Massimiliano Donnici, Anna Alfano, Caterina Bonavita, Anna Maria di Rosa. Altri riconoscimenti e menzioni di merito sono andati a Carla Croce, Maria Luigia Unida, Giovanna Azzarone, Angela Gaudio, Lina Petrolo, Antonio Romano, Francesco Defina, Irene Galati e Maurizio Laugelli, Marcello La Neve in qualità di pittore. Importante la presenza di Elena Garrì interprete sublime di alcune poesie, e del poeta in erba Riccardo La Gamba, mascotte della serata. Durante la manifestazione si sono potuti inoltre apprezzare la musica del maestro Dino Camillò di Stefanaconi e di Samuel Camberini di soli 14 anni – che ha proposto alcuni pezzi di Schubert e De Andre’ -, video e foto dei momenti più interessanti realizzati dal maestro del lavoro Alfio Camberini. Una targa di merito è stata consegnata dal console Capria, a nome del consolato regionale dei maestri del lavoro al sindaco Salvatore Solano per “l’importante impegno profuso per lo sviluppo culturale del proprio territorio”. La Fidapa di Vibo ha consegnato, infine, a Sonia Demurtas e Pino Cinquegrana una targa di riconoscimento per meriti culturali. Omaggiata anche Lucia De Cicco e la pittrice Caterina Rizzo con attestato di merito consegnato dai Maestri del lavoro di Vibo Valentia. 

Informazione pubblicitaria