Carattere

Il programma della manifestazione esposto in conferenza stampa alla presenza dei commissari prefettizi e dei membri dell’associazione promotrice 

La conferenza stampa di presentazione
Cultura

È stata occasione propizia per il commissario prefettizio Sergio Raimondo per sottolineare le enormi potenzialità insite della cittadina normanna. Decine di associazioni «con tante persone per bene che hanno voglia di fare e che hanno aderito con entusiasmo al “Progetto Mileto”, teso a far esaltare le tante eccellenze», base da cui ripartire «per il riscatto culturale, e non solo, di un territorio da troppo tempo costretto a rivestire un ruolo secondario in ambito provinciale e a fare i conti con la piaga della criminalità, anche giovanile». Frasi non di circostanza a pochi mesi dalle prossime elezioni comunali. Per il resto, tutto come protocollo, con tanto di tavolo allestito nella sala consiliare di Palazzo dei normanni per la conferenza stampa di presentazione dell’annuale edizione del “Carnevale miletese”. All’incontro, oltre al commissario Raimondo, sono intervenuti il sub commissario Giovanni Gigliotti e i membri dell’omonima associazione organizzatrice Francesco Ciccone, Nicola Evolo e Agostino Porcini. Due le giornate programmate, per un’edizione che si prospetta del rilancio dopo le difficoltà registrate negli ultimi anni. Novità assoluta dell’evento 2019, il corteo allegorico “Can Can di Carnevale” che vedrà protagonisti il prossimo 24 febbraio a partire dalle 14.30 decine di Amici a quattro zampe provenienti da tutto il territorio provinciale. Subito dopo ci sarà la cerimonia di premiazione seguita dal Gran Galà di dolci e dall’esibizione, in serata, di balli latini a cura della Palestra Sport Center Club. Il Carnevale Miletese vedrà tuttavia il suo momento clou la giornata di domenica 3 marzo, con il corteo allegorico che si snoderà a partire dalle 14.30 lungo Corso Umberto I e le vie limitrofe del centro cittadino, per terminare la sua corsa in piazza Pio XII. Protagonisti, in questo caso, saranno centinaia di figuranti, numerosi carri e decine di gruppi in maschera che si susseguiranno in un turbinio di coriandoli, colori e stelle filanti. Al termine del corteo e della presentazione delle varie attrazioni si procederà alla cerimonia di premiazione dei concorsi allegorici dedicati alle varie categorie presenti. Il regolamento del Carnevale miletese prevede riconoscimenti ai primi 3 carri e ai primi 3 gruppi classificati, assegnati dai 7 componenti dell’apposita giuria mimetizzati tra la folla. Prevista la presenza di migliaia di spettatori, provenienti anche da fuori provincia.

 

Lacnews24.it
X

Seguici su Facebook