Arti e professioni, la Fidapa premia l’estro femminile vibonese

Esponenti delle istituzioni e delle associazioni hanno partecipato ad un convegno incentrato sul ruolo della donna tra creatività e tecnologia. In scena anche una sfilata delle opere di Gerardo Sacco

Esponenti delle istituzioni e delle associazioni hanno partecipato ad un convegno incentrato sul ruolo della donna tra creatività e tecnologia. In scena anche una sfilata delle opere di Gerardo Sacco

Informazione pubblicitaria
Informazione pubblicitaria

“Creatività, tecnologia e sostenibilità: l’innovazione e la pace obiettivi della donna moderna” è stato il tema dell’incontro organizzato dalla sezione vibonese della Fidapa, Federazione italiana donna arti professione affari, presieduta da Sandra Genco. Un appuntamento che ha segnato una significativa presenza di pubblico interessato a seguire l’importante tematica secondo un’ottica al femminile. Ad introdurre i lavori la stessa presidente Genco, che ha avviato la discussione incentrata sui temi nazionale ed internazionale della Fidapa, alla presenza di Margherita Vindice, vicepresidente del distretto Sud Ovest e Vincenzina Nappi, past presidente dello stesso distretto, introdotte da Maria Carmela Seminara e Laura Papaianni, rispettivamente vicepresidente e past presidente della sezione di Vibo Valentia. Le relazioni sono state svolte dal maggiore Pietro Guerrera, comandante del gruppo carabinieri Forestali di Vibo Valentia, da Anna Renda, dirigente del servizio informatico aziendale dell’Asp di Vibo Valentia; di particolare interesse l’intervento del funzionario della Polizia di Stato, il commissario Francesca Roberto, intervenuta sul tema “Promuovere la cultura del bene comune e non quella dell’odio, per bandire ogni forma di illegalità e corruzione”.

Informazione pubblicitaria

fidapa genco sacco caffoLa serata, iniziata con i saluti del prefetto Giuseppe Gualtieri e conclusa dalla presidente del distretto Sud Ovest Fidapa, Giuseppina Porchia, ha avuto il suo momento culminante allorquando la sezione vibonese ha consegnato i premi all’imprenditorialità, che ogni anno segnalano quei personaggi del territorio vibonese e calabrese che particolarmente si distinguono. I premi quest’anno sono stati assegnati a Pippo Caffo, presidente dello storico gruppo di distilleria che annovera marchi tra i più prestigiosi a livello internazionale, così come di livello internazionale è l’altro premiato, il maestro orafo Gerardo Sacco, che ha voluto fare dono ai presenti di una sfilata di alcune delle sue straordinarie opere. Momento particolarmente sentito quando è stata indicata la “donna” prescelta quest’anno per il premio: la giornalista Patrizia Venturino, indicata quale, come si legge nella motivazione, “mirabile esempio di professionalità nella comunicazione moderna”; sottolineate, inoltre, le qualità, oltre che professionali nella comunicazione, di imprenditrice nel settore della editoria, quale titolare della casa editrice “Il Cristallo”, che da anni pubblica volumi di saggistica, letteratura (prosa, poesia), guide, manuali. Premiata, infine, una giovane documentarista vibonese, Yenni Mariline Luccisano, che con il suo lavoro sta ricevendo importanti consensi in settori specializzati.