Carattere

All’Istituto comprensivo “Amerigo Vespucci” di Vibo Marina la lezione del procuratore Spagnuolo, del questore Bonfiglio e del comandante Scardecchia.

Mario Spagnuolo e Maria Salvia
Cultura

Contro il bullismo e la cultura della sopraffazione. Le istituzioni mostrano il loro volto umano incontrando bambini e ragazzi. Succede all’Istituto comprensivo “Amerigo Vespucci” di Vibo Marina. «Una scuola modello», così definita dal procuratore della Repubblica di Vibo, Mario Spagnuolo.

Una scuola che, sotto la guida della dirigente Maria Salvia, assicura ai suoi allievi una formazione che va oltre la dottrina e le materie curriculari. E così, in un giorno speciale, ecco che lo stesso procuratore Spagnuolo e i vertici delle istituzioni locali, dal questore Filippo Bonfiglio al comandante dell’Arma dei Carabinieri Daniele Scardecchia, diventano insegnanti.

Insieme le istituzioni con i ragazzi, messi in guardia da vecchi e nuovi pericoli. Quelli più insidiosi, nell’epoca degli smart-phone e della multimedialità, talvolta si celano sul web.

{youtube}gPKMj_NkDBs{/youtube}

Lacnews24.it
X

Seguici su Facebook