Unione ciechi e Comune presentano la settima edizione di “Incontri d’autore”

Il progetto culturale quest’anno si concentrerà sull’opera di Maurizio Bonanno sulla laminetta di Hipponion. L’opera, come quelle delle precedenti sei edizioni, verrà trascritta in braille 

Il progetto culturale quest’anno si concentrerà sull’opera di Maurizio Bonanno sulla laminetta di Hipponion. L’opera, come quelle delle precedenti sei edizioni, verrà trascritta in braille 

Informazione pubblicitaria
Informazione pubblicitaria

Giunge alla sua settima edizione l’iniziativa socio-culturale ideata dall’Unione italiana ciechi e ipovedenti, sezione “Giovanni Barberio” di Vibo Valentia, che mercoledì 3 luglio presenterà “Incontri d’autore”. L’appuntamento è fissato alle ore 17 alla biblioteca comunale di via Palach a Vibo. Questa edizione sarà arricchita dalla presentazione del progetto “Un libro per tutti”, promosso dall’amministrazione comunale e finanziato dalla Comunità europea, grazie al quale si sta per realizzare, presso la stessa biblioteca comunale, una postazione informatica completa di ausili per l’uso da parte delle persone con minorazione visiva. Grazie al progetto verranno, altresì, incrementate le registrazioni di audiolibri per ciechi e ipovedenti, già effettuate presso la sede dell’Uici.

Informazione pubblicitaria

In linea con gli obiettivi di associazione ed ente pubblico, poi, verrà presentato quest’anno il libro di Maurizio Bonanno “La laminetta di Hipponion e la definitiva rivelazione dei rituali orfici”, con l’intervento dell’archeologa Mariangela Preta e le “letture condivise” di Domenico Costa. L’introduzione è affidata all’assessore alla Cultura Daniela Rotino e al presidente Uici Rocco Deluca, alla presenza dei diversi amministratori e di dirigenti e soci dell’Unione. Ecco invece le opere presentate nelle sei edizioni precedenti di “Incontri d’autore” e trascritte nel sistema di lettura e scrittura braille e poi registrate in versione audio, cosa che verrà compiuta anche con l’opera di Bonanno. Nel 2013 I diari di mio padre, di Gregorio Corigliano; Maledetto Sud, di Vito Teti (2014); Il cacciatore di meduse, di Ruggero Pegna (2015); Un bicchiere di sole, di Giuseppe Falcomatà (2016); La democrazia mafiosa, di Claudio Cavaliere (2017); Attenti al sud, di Mimmo Gangemi (2018).