domenica,Dicembre 4 2022

Ionadi, nella sede dell’Aism presentato “Tantra e amore: la tela di Eros”

Parte dei diritti d’autore del libro di Grazia Bertucci saranno devoluti alla realtà di Terzo settore che opera a favore delle persone con sclerosi multipla

Ionadi, nella sede dell’Aism presentato “Tantra e amore: la tela di Eros”
Un momento dell'incontro

“Tantra e amore: la tela di Eros”. È questo il titolo del libro di Grazia Bertucci presentato a Ionadi, nel salone della sede provinciale dell’Associazione italiana sclerosi multipla. L’incontro, organizzato dalla sezione territoriale Aism in collaborazione con il Comune di Ionadi, dopo i saluti istituzionali del sindaco Fabio Signoretta, del presidente Aism Vibo Valentia Tania Garistena e del giornalista Vinicio Leonetti, ha previsto un dialogo sul tema tra l’autrice e la giornalista Teresa Pugliese. Ne è uscito fuori uno spaccato interessante e, per certi versi, intimo e informale. «Il linguaggio della Bertucci – sottolinea nella prefazione del libro Leonetti – stupisce nella sua ricercata semplicità, scatta dei flash brevi e luminescenti che colpiscono perché devono farlo su chi legge, per arrivare dritti al cuore che si gonfia, molla, batte s’indurisce e raddolcisce, sostituendo il più delle volte la parola “sesso”. Quello stesso linguaggio che è come una pelle, procura piacere sfregiandosi addosso. A volte – prosegue – può essere autoreferenziale, perché l’ego di una poetessa deve uscire fuori con forza e gentilezza: altre volte si proietta verso il partner blandendolo elegantemente, carezze delicate e baci incontenibili. Si tratti di rapporti nel mondo vero, quello reale e terreno, o anche di quelle relazioni virtuali che Roland Barthes chiamava “coitus reservatus” quando ancora il web doveva imperversare».

Parte dei diritti d’autore, derivanti dalla vendita del libro “Tantra e amore: la tela di Eros” (Città del Sole edizioni), saranno devoluti a favore della sezione provinciale Aism di Vibo Valentia, in particolare per sostenere i servizi svolti per le persone con sclerosi multipla. Con l’ausilio di volontari del Servizio civile nazionale l’associazione di Terzo settore eroga giornalmente, alle persone alle prese con questa invalidante malattia, attività di supporto psicologico, trasporto, segretariato sociale, consulenza legale, assistenza domiciliare, informazione, sensibilizzazione, ricreazione e socializzazione.

top