giovedì,Aprile 18 2024

A Favelloni tutta l’attesa del Natale nella ninna nanna a Gesù Bambino -Video

La tradizione si rinnova nella piccola frazione di Cessaniti grazie ad alcuni ragazzi del posto: «Per noi è motivo d’orgoglio»

A Favelloni tutta l’attesa del Natale nella ninna nanna a Gesù Bambino -Video

Suonano una melodia dolcissima e a passo lento, percorrono le vie del paese rievocando una magia senza tempo. Sono “i ragazzi della ninna” e rappresentano una delle tradizioni locali più radicate nel comprensorio Vibonese e non solo. La “ninna” precede il Natale, riempie le vie dei borghi e sprigiona emozioni antiche. Pipite, fisarmoniche, chitarre e tamburelli attraversano nella notte o alle prime luci dell’alba i piccoli centri. In passato venivano utilizzate anche le zampogne. La tradizione vive anche a Favelloni, frazione di Cessaniti. A portarla avanti, giovanissimi musicanti, animati da un radicale attaccamento nei confronti dell’usanza. Sono circa dieci e si ritrovano per le 22.30 nella piazza centrale del paese: «È una tradizione che si tramanda di anno in anno. Per noi è motivo di grande orgoglio», spiegano. [Continua in basso]

L’antico rito della ninna nanna

Con il loro passaggio, tutto si ferma. Anche i più piccoli corrono alla finestra per non perdersi il momento. L’origine del corteo affonda nell’omaggio dei pastori e degli abitanti di Betlemme a Gesù Bambino, venuto al mondo in una stalla: «Suonare la “ninna” – evidenziano – significa portare nelle case dei nostri paesani serenità e pace grazie al dolce suono dei flauti e della fisarmonica. L’obiettivo è quello di far portare anche nei piccoli centri l’atmosfera essenziale del Natale».

LEGGI ANCHE: A Comerconi torna il presepe vivente: tutto pronto per la 24esima edizione

Rombiolo, Babbo Natale in “visita” alla scuola dell’Infanzia e della primaria

Articoli correlati

top