sabato,Maggio 25 2024

Ricadi, nella cornice di Torre Marrana si è svolto il progetto “Piano delle Arti”

Il Mediterraneo con la sua storia millenaria al centro di un progetto scolastico a braccetto con la cultura del popolo ucraino

Ricadi, nella cornice di Torre Marrana si è svolto il progetto “Piano delle Arti”
Tutto il gruppo coinvolto nel progetto vincitore

Il meraviglioso scenario naturale del teatro di Torre Marrana a Ricadi ha fatto da cornice per la manifestazione conclusiva del progetto nazionale “Piano delle Arti”, vinto e coordinato dall’Istituto comprensivo di Ricadi (scuola capofila), assieme all’Istituto comprensivo “Don Francesco Mottola” di Tropea, all’Istituto comprensivo “Catanoso-De Gasperi” di Reggio Calabria e all’Istituto comprensivo “Galilei-Pascoli” di Reggio Calabria. L’evento ha preso inizio con l’ascolto partecipato del brano “Mediterraneo” di Mango, accompagnato da una coreografia statica degli allievi delle classi della scuola secondaria di Spilinga che hanno mimato le immagini più suggestive presenti nel testo. Entrando poi nel vivo, la scuola dell’infanzia dell’Istituto comprensivo di Ricadi ha presentato, con il suo “Che colori… che sapori… Mediterraneo da scoprire”, l’educazione alla dieta mediterranea messa a confronto con quella ucraina. Coordinatrice la docente Rosetta Fiamingo, assieme alle colleghe Maria Di Costa e Luisa Fiamingo.

Un momento della manifestazione

Spazio poi alla scuola secondaria dell’Istituto comprensivo “Galilei – Pascoli” di Reggio Calabria per la lettura di poesie mediterranee ed esposizione di alcune tele dipinte a cura degli allievi, coordinati dalla docente Ravenda Ylenia. La performance musicale-coreutica, con orchestra diretta dal professore Alessandro Sirianni, e coro degli allievi, è toccata poi alla scuola secondaria dell’Istituto comprensivo di Ricadi e alla scuola primaria di Spilinga con la docente Sabina Fedele. “La salute vien dall’orto”, è invece il tema scelto dalla scuola primaria dell’Istituto comprensivo di Ricadi che è stato realizzato dalle insegnanti Maria Caterina Mazza, Domenica Comerci, Anna Maria Pugliese, Rosa Pugliese e Caterina Russo. La scuola secondaria dell’Istituto comprensivo “Don Mottola” di Tropea, con la docente Lucia Crisafio, ha invece scelto “Le tradizioni popolari e folcloristiche calabresi e ucraine a confronto”. La “Marcia della pace”, i quadri viventi con performance ed il flash-mob su tematiche di inclusione sociale e cittadinanza attiva contro ogni forma di discriminazione, invece, sono stati messi in scena dai ragazzi della scuola secondaria dell’Istituto comprensivo di Ricadi, coordinati dalla professoressa Monica Martelli. “Il Mediterraneo, un mare tra le terre”, è stato poi il percorso di geostoria che i ragazzi della scuola secondaria dell’Istituto comprensivo di Ricadi hanno realizzato assieme alle professoresse Maria Rosa Petracca e Raffaela Pugliese. Spazio poi alla realizzazione di opere d’arte con l’uso di diverse tecniche pittoriche e scultoree sulle tematiche legate al paesaggio mediterraneo, ai miti e alle leggende a cura del prof. Pieto Locane. A concludere la poderosa manifestazione, che ha letteralmente gremito Torre Marrana, è stata la scuola di secondo grado dell’Istituto comprensivo “Catanoso – De Gasperi” di Reggio Calabria, con la performance musicale “Ma il cielo è sempre più blu” di Rino Gaetano, realizzata dalla giovane orchestra composta da ben 22 elementi e diretta dal maestro Roberto Caridi.

LEGGI ANCHE: Teatro a Torre Marrana di Ricadi: la VI edizione si chiude con il sold out della Piccola Compagnia Dammacco

Ricadi, chiude “Avvistamenti teatrali”: di scena la Piccola Compagnia Dammacco

Ricadi, Avvistamenti Teatrali: a Torre Marrana la comicità di Claudio Batta

top