Successo a Zungri per “Balconi Musicali”

Inedito concerto all’aperto sui balconi e i terrazzi del centro storico del paese organizzato dalla Pro loco. Si punta a farlo divenire un contest 

Inedito concerto all’aperto sui balconi e i terrazzi del centro storico del paese organizzato dalla Pro loco. Si punta a farlo divenire un contest 

Informazione pubblicitaria

Ottima risposta del pubblico per la prima edizione di “Balconi Musicali”, inedito concerto all’aperto sui balconi e i terrazzi del centro storico di Zungri organizzato dalla Pro loco. L’iniziativa è stata ideata dal presidente Eugenio Sorrentino e realizzata con la partecipazione dei soci della Pro loco di Zungri, nell’ambito di un ricco cartellone di eventi estivi patrocinati dall’amministrazione comunale con il quale l’associazione si è rilanciata sulla scena culturale e associativa zungrese.

Approfittando della contemporanea inaugurazione della mostra personale del pittore zungrese Bruno Caputo, Balconi Musicali è stata l’occasione per sperimentare l’accostamento di musica e arte all’interno del suggestivo scenario del borgo antico di Zungri. I visitatori hanno affollato sia le sale della mostra sia le strade del centro storico per il concerto. Nove musicisti professionisti, in massima parte zungresi, hanno eseguito opere di Rossini, Ibert, Fiala, Morricone, Rodriguez, Bizet, Clarke, Verdi, Purcell e Offenbach. Prima in duetto, poi trio, quartetto e così via, hanno suonato Lucia Fiamingo (flauto traverso), Gianmarco Caputo (corno), Angelo Mazzitelli (tuba), Marco Scidà (fagotto), Francesco Limardo (clarinetto), Damiano Vallone (tromba), Francesco Accorinti (tromba), Franco Potenzoni (trombone), Salvatore Cirimelli (tromba). Avendo incassato gli apprezzamenti del pubblico e l’entusiasmo dei musicisti, la Pro loco Zungri ha spiegato che l’iniziativa diventerà un appuntamento fisso dell’estate zungrese e verrà quindi riproposta in futuro, aprendo anche alla possibilità di un festival all’interno del quale indire un contest aperto ai musicisti di tutta la Calabria.