Gli insediamenti rupestri di Zungri rivivono con “Stone, il mondo di pietra”

Estemporanee di pittura, musica e attività culturali nel cuore del sito archeologico. Un evento pensato per dare risalto all’arte e all’importante località

Estemporanee di pittura, musica e attività culturali nel cuore del sito archeologico. Un evento pensato per dare risalto all’arte e all’importante località

Informazione pubblicitaria
Gli insediamenti di Zungri

“Stone, il mondo di pietra” manifestazione voluta dall’amministrazione comunale di Zungri, dal sindaco Francesco Galati, dall’assessore alla cultura Caterina Gaudioso e dal responsabile del Museo rupestre e della civiltà contadina Maria Caterina Pietropaolo, in sinergia con l’associazione culturale “Art Contest”, è in programma per la giornata di domani 30 agosto.

Art Contest, diretta da Giovanni De Pascali ha ottenuto la direzione artistica dell’appuntamento che andrà in scena dalle 9.30 fino alle 23. L’associazione culturale è stata coinvolta nell’ambito delle manifestazioni culturali: “Il Mediterraneo racconta… Dai siti archeologici agli antichi sapori”, alle quali aderiranno anche l’Archeoclub e il Club per l’Unesco di Vibo Valentia.

Fondamentale in tale contesto, la professionalità di Caterina Rizzo, storico direttore artistico del premio internazionale “Art Contest”.

Nell’ambito della giornata verrà presentata al pubblico l’area archeologica delle grotte di Zungri, nota con il nome de “La valle degli Sbariati”. Un sito datato XII – XIV secolo di grande interesse storico e culturale sul quale, recentemente, sono state avviate attività di restauro. Un luogo intriso di storia che permette di visitare ben 100 case-grotta scavate nella roccia: «Si tratta – ha illustrato il presidente De Pascali – di un sito ancora troppo poco conosciuto. Occasioni come queste servono a creare interesse e attenzione nei confronti dell’area».

Previste dunque estemporanee di pittura per adulti (dalle 9.30) dal tema “Zungri e i suoi simboli, una storia ultramillenaria”; dalle 10 estemporanea di pittura junior partendo dal racconto de “Il piccolo principe” con il maestro Giuseppe Gaudioso. Nel pomeriggio mini escursioni (dalle 15.30) e convegno (dalle 18) a cura del club per l’Unesco di Vibo Valentia.

“Stone, un mondo di pietra” si concluderà con “Evento Art Contest”: musica, arte e storia: «Tutto questo – aggiunge De Pascali – rappresenta una novità importante per il territorio. Creare all’interno dei siti storici eventi di pregio dimostra una nuova sensibilità grazie alla quale si accenderanno i riflettori sull’enorme patrimonio custodito in Calabria, motivo d’orgoglio e – perché no – anche strumento per incrementare il turismo e prospettive lavorative». Previste le esibizioni di Thekla De Marco e i Musicisti Tony Iellamo, Guido Calogero e del soprano Claudia Andolfi.