lunedì,Aprile 15 2024

Festa tra i popoli a Tropea con il Festival “Culture a confronto”

La “Perla del Tirreno” pronta ad ospitare stasera e domani i gruppi folkloristici provenienti da ogni parte del mondo che porteranno in scena le proprie tradizioni popolari. Una kermesse internazionale all’insegna dell’amicizia e del dialogo

Festa tra i popoli a Tropea con il Festival “Culture a confronto”
Il gruppo folk proveniente dalla Polonia
gruppo folk “Città di Tropea, i piccoli”

Si aprirà questa sera a Tropea il Festival internazionale della cultura popolare “Culture a confronto”, organizzato dall’omonima associazione presieduta da Andrea Addolorato – rappresentante nazionale della Federazione italiana tradizioni popolari – con il supporto di Antonino D’Aloi, Maria Carmela Crisafio e Concetta Lorenzo. Una grande kermesse nella quale si mescolano culture diverse e di tutti i popoli del mondo e che inizierà a muoversi con un corteo dalle ore 20:00 dal centro storico della città sino a giungere ai piedi del Santuario di Santa Maria dell’Isola dove, alle ore 22, l’evento sarò condotto da Domenico Guareri – figura da sempre impegnata nella divulgazione di tematiche socio-culturali – presentatore del format “Nella memoria di Giovanni Paolo II” in onda su Rai Uno da ben 9 anni, nonché autore e direttore di grandi eventi come il “Festival del sociale”, il “Premio Cassiodoro” e “100 anni di Musica”. Per l’undicesima edizione della manifestazione tropeana, oltre al gruppo folk “Città di Tropea, i piccoli”, si esibiranno i gruppi folkloristici provenienti da: Costa Rica (“Proyeccion Folklorica Kamuk”, città di Guanacaste); Colombia (“Fundación Artistica Revelarte”, città di Tunja); Equador (i due gruppi “Ayllullakta” e “Wayrapamushkas”, città di Santa Ana de losRíos de Cuenca); Argentina (“Ballet Cultural Argentino”, città di Moreno); Sud Africa (“VusaniIsizweMawundlu Youth Development Organization”, città di Durban); Polonia (“The Song and Dance Ensemble Miechowiacy”, città di Miechów). Fulcro dell’evento sarà poi la consegna, per il settimo anno consecutivo, del “Premio culture a confronto”. L’opera, realizzata dal maestro orafo crotonese Michele Affidato, rappresenta il riconoscimento che l’associazione conferisce a coloro che si sono contraddistinti nel campo della promozione del dialogo fra i popoli. Tropea, quindi, si fa promotrice di una due giorni dedicata all’accoglienza (lunedì la seconda serata dell’evento), sostenendo il dialogo fra culture  diverse, regalando straordinari momenti di arte e spettacoli ed ospitando all’insegna dell’amicizia gruppi folkloristici di prestigio internazionale che si esibiranno per far conoscere le proprie tradizioni popolari nel solco di una rinnovata spiritualità.

LEGGI ANCHE: A Tropea va in scena il Festival “Culture a confronto, storie di popoli” -Video

“Culture a confronto”, Tropea capitale del folklore e dell’integrazione

Arte e tradizioni, l’associazione “Le tarme” mette radici nel Vibonese e inaugura la casa museo

top