‘Ndrangheta, al via i corsi all’Università antimafia di Limbadi

I seminari formativi avranno inizio sabato 14 gennaio. Introdurranno i lavori il presidente di “Riferimenti” Adriana Musella e il magistrato Marisa Manzini. Concluderà il presidente della Commissione Giustizia del Senato, Nico D'Ascola

I seminari formativi avranno inizio sabato 14 gennaio. Introdurranno i lavori il presidente di “Riferimenti” Adriana Musella e il magistrato Marisa Manzini. Concluderà il presidente della Commissione Giustizia del Senato, Nico D'Ascola

Informazione pubblicitaria
Il presidente della Commissione Giustizia del Senato, Nico D'Ascola

Avranno inizio sabato 14 gennaio, alla presenza del presidente della Commissione Giustizia del Senato, Nico D’Ascola, i seminari formativi per il 2017 ,nell’ambito delle attività dell’Università antimafia, realizzati in una struttura confiscata alla cosca Mancuso di Limbadi.

Il progetto “Pedagogie della prevenzione nell’azione di contrasto criminalità organizzata” è promosso dal Coordinamento antimafia “Riferimenti”, in collaborazione con l’Università della Calabria, Asag, alta scuola di Formazione dell’Università cattolica di Milano, Confapi.

Ad introdurre i lavori saranno Adriana Musella, presidente del Coordinamento Antimafia e Marisa Manzini, magistrato e direttore scientifico dell’Università dell’Antimafia.  Interverranno anche Concettina Siciliano, direttore Istituto Anticorruzione che relazionerà sul tema “Corruzione e Mafia due facce della stessa medaglia” e Fabio Gallo, direttore del “Gruppo Editoriale Comunicare Italia”, Fondazione Paolo di Tarso, che relazionerà invece sul tema “L’intelligenza connettiva: etica e comunicazione”.

Concluderà il senatore Nico D’Ascola con una relazione sul tema: “La Giustizia come valore. Certezza della pena e garantismo”. I lavori seminariali saranno coordinati da Mariarosaria Russo, direttore organizzativo Centro Studi.

L’iniziativa è fissata per le ore 10,00 a Limbadi, al centro studi nazionale sul fenomeno mafioso “Gerbera Gialla-Università Antimafia”.