Rifare l’Italia s’interroga su “Sud, storie e migrazioni”

È previsto per venerdì alle 17.30 un convegno al Valentianum che vedrà la partecipazione, tra gli altri, del deputato Khalid Chouki, di Giovanni Manoccio e Domenico Lucano, tra i simboli della Calabria dell’accoglienza.

È previsto per venerdì alle 17.30 un convegno al Valentianum che vedrà la partecipazione, tra gli altri, del deputato Khalid Chouki, di Giovanni Manoccio e Domenico Lucano, tra i simboli della Calabria dell’accoglienza.

Informazione pubblicitaria
La locandina del convegno
Informazione pubblicitaria

Convegno su “Sud, storie e migrazioni” venerdì 13 novembre alle 17.30 al Teatrino del Valentianum di Vibo Valentia. L’iniziativa, promossa dall’associazione Rifare l’Italia Calabria, di cui è coordinatore Stefano Soriano, segretario cittadino del Pd, vedrà la partecipazione di  Khalid Chouki, giornalista e deputato, fondatore dell’associazione “Giovani musulmani d’Italia” e membro della Consulta per l’Islam italiano presso il ministero dell’Interno; di Giovanni Manoccio, membro della segreteria della presidenza della Regione Calabria e già sindaco di Acquaformosa, attualmente vicesindaco con delega ad Accoglienza e integrazione; Domenico Lucano, sindaco di Riace ed interprete dell’antimafia sociale e volto della Calabria dell’accoglienza.

Informazione pubblicitaria

Ancora prenderà parte all’iniziativa, Abdel Ilah El Afia membro del coordinamento immigrazione ed attivo nel mondo sindacale che racconterà la sua esperienza di integrazione all’interno del territorio vibonese. A moderare il dibattito sarà Francesco Colelli, dirigente provinciale di SeL.

«Ritengo che questo genere di iniziative – ha detto Stefano Soriano presentando il convegno – siano importanti per lo sviluppo culturale di un territorio che ha necessità di tornare ad interessarsi di questioni attuali di rilevanza nazionale. L’iniziativa, alla luce anche e soprattutto dell’approvazione alla Camera dei deputati del disegno di legge sullo Ius soli e Ius culturae, vuole approfondire i temi dell’accoglienza e dell’integrazione nel Sud d’Italia che più di altri si trova esposto al dramma dell’immigrazione».