Carattere

Domenica prossima un gruppo di fotografi, guidato dalla reporter Erika Larsen, sarà nelle Serre per visitare le ferriere e le Riserve naturali biogenetiche. Soddisfatto il sindaco Iorfida.

Cultura

La sesta edizione del Bluocean’s Workshop si presenta con un programma che conferma l’evento tra gli appuntamenti più prestigiosi nel panorama della didattica fotografica non solo italiana. Da novembre a marzo, lavori d’aula e di shooting “sul campo” caratterizzeranno il Bluocean’s workshop - unico evento formativo patrocinato da National Geographic Italia e diretto da photoreporter di fama internazionale nonché assidui collaboratori di National Geographic.

Tra i docenti ci sarà Erika Larsen, una delle undici autrici di Women of Vision opera di National Geographic che racchiude 11 grandi reportage a cura delle grandi fotografe di NatGeo. La Larsen raggiungerà l’Italia dalla Florida per dirigere “Luce a Sud”, modulo di shooting sul campo che si svolgerà dal 25 al 30 novembre 2015 con base Reggio Calabria.

Quando si prova a raccontare lo spirito di un luogo, si rischia di cadere nel pittoresco, nello stereotipo. Guidati da Erika Larsen, i corsisti impareranno a valorizzare, attraverso punti di vista insoliti e differenti, gli ambienti naturali nonché l’identità culturale e sociale del territorio calabrese. Viaggiare nel cuore del Mediterraneo, avventurarsi nei suoi paesaggi per documentare attraverso le fotografie la magia di questi terre nel sud dell’Italia, dell’Europa.

Domenica 29 novembre, i fotografi guidati da Erika Larsen/National Geographic e il team di Bluocean saranno a Mongiana, piccolo borgo delle Serre Calabre, dove guidati dalle autorità e dal sindaco Bruno Iorfida, visiteranno le ruderi delle Ferriere, il Museo delle reali ferriere Borboniche e le Riserve Naturali Biogenetiche, fiore all’occhiello del Corpo Forestale dello Stato, per poi spostarsi a Serra San Bruno.

Aperto a professionisti e appassionati della fotografia, il Bluocean’s Workshop ha lo scopo di far comprendere il modus operandi che si cela dietro un reportage fotografico in puro “stile” National Geographic.

«Ancora una volta – ha dichiarato il primo cittadino - Mongiana è al centro dell'attenzione, non solo regionale ma internazionale. La visita di una fotografa di fama internazionale è motivo di orgoglio per l'intero entroterra. Mongiana sta sempre più diventando il punto di riferimento a livello culturale ed educativo, suscitando l'interesse di molte persone. Sono soddisfatto del lavoro che ci ha permesso di arrivare fino a questo punto, frutto di scambi culturali continui anche grazie alla Pro loco di Mongiana. La visita di domenica rappresenta un fattore di crescita ulteriore e di stimolo per continuare nella promozione culturale del territorio».

Lacnews24.it
X

Seguici su Facebook