Favelloni celebra la nascita di Gesù con il Presepe vivente

Due le giornate in programma: 27 dicembre e 5 gennaio. Inizio alle ore 17

Due le giornate in programma: 27 dicembre e 5 gennaio. Inizio alle ore 17

Informazione pubblicitaria
Evento a Favelloni

Favelloni celebra la nascita di Gesù con la promozione, in due giornate distinte, del Presepe vivente. Un grande ritorno per la frazione del Cessanitese all’interno della quale la sacra rappresentazione mancava da circa 4 anni. Il 27 dicembre e il 5 gennaio (dalle 17), a conclusione delle festività natalizie, l’antico borgo rivivrà uno dei momenti più suggestivi dell’esperienza di fede cristiana. Lo farà proponendo una “Betlemme” sognante ed immersa in uno scenario di trepidante attesa. I personaggi, infatti, si muoveranno all’interno della zona antica del paese, parzialmente distrutta dal terremoto del 1905. Dalla Corte di Erode, al forno, passando per la sinagoga e l’area dedicata ai pastori. Sarà un susseguirsi di scene che culmineranno con la Natività.

Gli eventi verranno messi in campo su iniziativa della parrocchia “San Filippo D’Agira” – guidata dal parroco don Andrea Campennì – e sostenute, fin dalla proposizione mesi addietro, da un numeroso gruppo di fedeli. La scelta di portare avanti un’antica tradizione è dovuta al desiderio di rinverdire il patrimonio culturale e religioso esistente nonché valorizzare i saperi e le bellezze storiche di Favelloni. Tutta la comunità ha risposto con entusiasmo e partecipazione alla “chiamata” del sacerdote, apportando il proprio significativo contributo. Prevista la degustazione di dolci e prodotti locali e la performance per le vie del paese degli zampognari. Musica, fede, tradizioni per vivere il Natale in piena sintonia con l’invito cristiano all’ amore e alla condivisione.