Tutto pronto per il “Comunitarium 2018”, quest’anno Vibo accoglierà Ionadi

Si rinnova il consueto appuntamento di condivisione promosso in occasione della festa del Santo Patrono, San Leoluca. Le parole del sindaco ionadese Antonio Arena 

Si rinnova il consueto appuntamento di condivisione promosso in occasione della festa del Santo Patrono, San Leoluca. Le parole del sindaco ionadese Antonio Arena 

Informazione pubblicitaria
Il Duomo di Santa Maria Maggiore e San Leoluca a Vibo
Informazione pubblicitaria

«Sarà una collaborazione piena che ci riempirà d’orgoglio, a dimostrazione che la comunità viva saprà unirsi nella condivisione di principi di fratellanza e unità di intenti all’insegna del motto insieme si cresce nella verità e nella carità, valori in cui Ionadi si riconosce  e che nel “Comunitarium”, con enorme entusiasmo vivremo insieme alla comunità di Vibo e alla parrocchia Santa Maria Maggiore ai quali ci accomuna anche la simbologia del santo patrono, confortati entrambe le comunità  dal “profumo delle viole”, fiore amato dagli antichi greci che hanno dato il nome a Ionadi, il paese delle viole, e simbolo di umiltà dei popoli». 

Informazione pubblicitaria

Con queste parole il sindaco di Ionadi Antonio Arena, a nome della sua Amministrazione, ha accolto l’invito a partecipare al “Comunitarium 2018”, in occasione dei festeggiamenti in onore del patrono di Vibo Valentia San Leoluca. 

Un momento all’insegna della convivialità eucaristica, che il popolo del ridente comune vibonese nei prossimi giorni si appresta a vivere con intensità, partecipando a tutti i momenti civili e religiosi contenuti nel ricco programma. Ionadi, sarà presente alla festa con una mostra fotografica che, a partire dal 26 febbraio, ne ripercorrerà la storia, la cultura, l’arte, la religione e le bellezze dei borghi, ma anche con la cerimonia di premiazione del 28, inerente al concorso promosso ad hoc per gli studenti, e con l’intera giornata dell’1 marzo dedicata all’incontro e alla condivisione tra le due comunità in festa sulle orme del santo patrono. 

«Tutti noi – aggiunge il sindaco Arena – insieme alle parrocchie Santa Maria Maggiore di Ionadi, Santissimo Rosario di Nao e Gesù Salvatore di Vena, guidate dai rispettivi parroci don Lucio Bellantoni e don Roberto Carnovale, ci stiamo preparando con grande entusiasmo e trepidazione all’evento. A loro, alle confraternite dell’Addolorata, del Rosario e del Santissimo Sacramento, alle associazioni cittadine e alle Scuole primarie e media che, dietro la guida delle docenti e della dirigente Luisa Vitale hanno partecipato al concorso indetto dalla parrocchia Santa Maria Maggiore di Vibo Valentia guidata dai parroci don Antonio Purita e don Maurizio Macrì, va il ringraziamento mio e dell’amministrazione tutta. In particolare – conclude – per l’impegno profuso, lo spirito e la disponibilità con cui, insieme a tutta la cittadinanza, hanno accolto l’invito al “Comunitarium 2018”».