Carattere

L’esperienza delle antiche tecniche tintorie del luogo è servita ad un marchio internazionale di moda per elaborare il progetto. Diverse troupe televisive, tra cui quella di Geo&Geo, ne hanno documentato la lavorazione 

Il co-founder di Wrad Living, Matteo Ward, a Monterosso
Economia e Lavoro

Una tre giorni di riflettori nazionali e internazionali accesi su Monterosso Calabro. Il piccolo centro dell'Angitolano, già annoverato da Skyscanner tra i venti borghi più belli d’Italia, ha attirato la contestuale attenzione di importanti trasmissioni Tv, produzioni e media di calibro mondiale. A renderlo noto è il sindaco Antonio Lampasi. Nello specifico, nei giorni scorsi, è arrivata in paese la troupe di Lastcam produzioni per girare un documentario che in autunno andrà in onda nella trasmissione Rai Geo&Geo. «Le riprese - si legge in una nota - si sono concentrate sulle tante meraviglie storiche, architettoniche e naturali che Monterosso offre». Al contempo, in paese è ritornata l’azienda di moda ecosostenibile internazionale Wrad Living. L’azienda si era già recata a Monterosso nel 2016 per studiare la miniera di grafite e il suo impiego in campo tessile. Grazie alle tecniche tessili e tintorie apprese a Monterosso, la Wrad Living ha prodotto la t-shirt “Graphi-tee” (prima maglietta al mondo realizzata con polvere di grafite riciclata) ed altri capi d’abbigliamento, ricevendo prestigiosi riconoscimenti a livello mondiale per il positivissimo impatto ambientale e sociale. La Graphi-Tee è stata simbolicamente consegnata a Monterosso Calabro, con cerimonia e conferenza stampa. 

«Con la consegna della Graphi-Tee - ha affermato Matteo Ward, co-fondatore della Wrad Living - intendiamo restituire a Monterosso ciò che questo paese ci ha dato due anni fa, ossia preziosi insegnamenti sull’antica arte tessile ecosostenibile». La risonanza dell’evento ha richiamato l’interesse della Camera nazionale della moda italiana, che venerdì scorso ha inviato una troupe a Monterosso per girare un apposito spot nella miniera di grafite, “là dove tutto ebbe inizio…”. Sono stati ripresi tutti gli antichi metodi di tintura dei capi, con le relative dimostrazioni effettuate da diverse donne del posto. Inoltre, l’ex minatore Nino La Grotteria ed il signor Giacomo Puzzello hanno illustrato la miniera, raccontando come veniva estratta la grafite. Lo spot sarà presentato a settembre al Teatro Alla Scala di Milano, dove si svolgerà la finale del concorso Green Carpet Talent Competition, promosso dalla stessa Camera Nazionale della Moda Italiana e patrocinato dall’agenzia Eco Age diretta da Livia Giuggioli, la quale ha documentato l’esperienza monterossina attraverso i suoi post. Al contempo, l’esperienza monterossina della Wrad Living è stata ripresa anche dalla Lastcam: anch’essa andrà in onda su Geo&Geo.

Tutto il movimento creatosi a Monterosso ha attirato, durante la tre giorni delle riprese, anche l’assessore regionale all’Urbanistica Franco Rossi. «Sono felice di essere stato a Monterosso - ha affermato Rossi - e aver riscoperto un borgo attivo, legato alle tradizioni ma soprattutto proiettato al futuro. La riscoperta dei borghi non è altro che la riscoperta del rapporto di questi ultimi con il territorio di pertinenza. Monterosso ha intrapreso una buona strada che può permettere ai giovani di riscoprire e rinnovare la tradizione, per far vivere il borgo anche dal punto di vista produttivo». L’assessore si è, infine, complimentato con l’amministrazione comunale, guidata dal sindaco Antonio Giacomo Lampasi, per il lavoro di promozione del borgo che sta svolgendo. «L’impegno serio e costante profuso in questi anni di amministrazione - ha commentato il sindaco Lampasi - viene ripagato da questi eventi di eco nazionale e internazionale. Siamo riusciti ad aprirci al mondo, come promesso in campagna elettorale, incentivando e seguendo importanti azioni d’impulso sociale ed economico per il nostro paese. Noi amministratori crediamo molto in questo progetto intrapreso in sinergia la Wrad Living (che ringraziamo) per il rilancio dell’economia monterossina. Grazie a questo progetto siamo stati raggiunti da Lastcam, da Geo&Geo e dalla Camera della Moda: continuiamo a lavorare verso traguardi sempre più prestigiosi».

LEGGI ANCHE: Monterosso Calabro è tra i 20 paesi più belli d’Italia

 

Seguici su Facebook