“Stelle al merito”, nel Vibonese insigniti cinque nuovi Maestri del lavoro

Il riconoscimento conferito a chi si è particolarmente distinto per meriti professionali è stato consegnato dal prefetto di Catanzaro nel corso di una solenne cerimonia

Il riconoscimento conferito a chi si è particolarmente distinto per meriti professionali è stato consegnato dal prefetto di Catanzaro nel corso di una solenne cerimonia

Informazione pubblicitaria
Due dei nuovi maestri del lavoro vibonesi con Pippo Callipo e il sindaco di Maierato Silvaggio
Informazione pubblicitaria

Nella ricorrenza del Primo maggio, Festa dei lavoratori, il prefetto di Catanzaro Francesca Ferrandino, in rappresentanza del Governo, ha conferito le decorazioni della “Stella al merito del lavoro” a 29 nuovi Maestri del lavoro della regione Calabria. La cerimonia si è tenuta nella Sala del tricolore della Prefettura catanzarese alla presenza, oltre che degli insigniti, di numerose autorità civili, militari e religiose, nonché dei sindaci e dei datori di lavoro interessanti e degli Ispettorati territoriali del lavoro. Presenti, inoltre, il console regionale ed i consoli provinciali dei Maestri del lavoro. Cinque i lavoratori della Provincia di Vibo Valentia insigniti del prestigioso riconoscimento. Si tratta di Bruno Cirillo, Annunziata Didiano, Domenico Pagano, Francesco Pugliese, Antonino Spinella. Presente, tra gli altri, anche il sindaco di Maierato Danilo Silvaggio che, insime all’Amministratore unico della Giacinto Callipo conserve alimentari e del procuratore della stessa azienda, Pippo Callipo e Francesco Franco, ha accompagnato due dei premiati: Bruno Cirillo e Annunziata Didiano. «E’ stato per me un onore – ha scritto Silvaggio – accompagnare i nostri concittadini alla consegna della “Stella al merito del lavoro”. Complimenti per il lavoro svolto nel corso dei loro 35 e 36 anni presso l’azienda Callipo, per la dedizione dimostrata e per la dedizione, l’impegno e la passione».  

Informazione pubblicitaria

La nota azienda conserviera ha deciso di «segnalare i loro nominativi per il titolo di Maestri del Lavoro come riconoscimento per  la dedizione e l’impegno dimostrato durante i 30 anni in azienda, dove si sono distinti per l’attenzione e la professionalità con cui hanno sempre svolto le proprie mansioni osservando con precisione gli orari di lavoro e le regole aziendali; inoltre, si sono dimostrate persone cordiali e disponibili sia verso la proprietà che verso i colleghi. Un lungo percorso lavorativo che li ha portati a diventare delle guide nella crescita, formazione e addestramento delle nuove leve». Sono 10 i dipendenti dell’azienda che hanno ricevuto questa importante decorazione, «una prassi oramai consolidata per la Giacinto Callipo Conserve Alimentari che ogni anno segnala alla Direzione Regionale del Lavoro per la Calabria i propri dipendenti meritevoli del prestigioso riconoscimento “Stella al Merito del Lavoro”». Pippo Callipo, presidente del Gruppo, ha commentato: «Queste nuove decorazioni testimoniano la laboriosità, la fedeltà e l’alto profilo morale dei nostri lavoratori, gente operosa e attiva, dedita al lavoro, che è capace di maturare conoscenze e competenze e sa tramandare i valori della nostra azienda. I nuovi Maestri del Lavoro contribuiscono ad arricchire il nostro territorio con la loro esperienza e professionalità e sono un esempio per le giovani generazioni».

Otto i premiati provenienti dalla provincia di Catanzaro, altrettanti quelli di Reggio Calabria, 6 dalla provincia di Cosenza, 2 dalla provincia di Crotone.