Aziende agricole, nuovi sostegni economici grazie al Gal “Terre vibonesi”

La società presenta tre distinti bandi con cui sarà possibile, tra le altre cose, avviare fattorie didattiche e sviluppare l’enogastronomia locale

La società presenta tre distinti bandi con cui sarà possibile, tra le altre cose, avviare fattorie didattiche e sviluppare l’enogastronomia locale

Informazione pubblicitaria
Informazione pubblicitaria

Ci sono nuove opportunità di investimento per le aziende agricole del Vibonese. Il Gal “Terre Vibonesi” ha infatti presentato un nuovo bando che prevede il «sostegno ad interventi di diversificazione e multifunzionalità delle aziende agricole». Con una dotazione complessiva di 505mila euro il bando si compone di tre distinti interventi. Il primo sostiene la creazione di spazi aziendali che integrino l’attività prevalente con altre di tipo sociale e/o educativo e/o sportivo. L’imprenditore può, ad esempio, realizzare una fattoria sociale, che fornisca servizi all’infanzia, alla terza età e/o ai disabili, permettendo loro di godere di uno spazio salubre a contatto con la campagna in cui sentirsi utili e operativi. Oppure, attraverso una fattoria sportiva, si può coniugare l’attività agricola, e la sana alimentazione che ne deriva, con la passione atletica, che è salubre per definizione. Oppure ancora si può immaginare una fattoria didattica con spazi educativi per bambini che facciano comprendere l’importanza dell’attività agricola per la salute umana e per l’economia locale. 

Informazione pubblicitaria

Un secondo intervento, invece, sostiene lo sviluppo di piccoli impianti e/o la creazione di spazi aziendali per la vendita di prodotti non agricoli ma legati al territorio, permettendo all’azienda di poter contribuire a diffondere le vocazioni produttive dello stesso. Il terzo, infine, è rivolto alle aziende agrituristiche già operanti, sostenendole nell’ammodernamento volto ad offrire servizi utili alla scoperta, o riscoperta, dell’enogastronomia, delle bellezze paesaggistiche e del patrimonio storico ed architettonico delle terre vibonesi. L’azienda, quindi, potrà ricevere un valore aggiunto derivante dall’offrire all’utenza la fruizione del territorio, e di ciò di cui si compone, e, allo stesso tempo, rappresentare un valore aggiunto per il territorio stesso, che, grazie a tali servizi, sarà sviscerato e conosciuto in ogni suo più bel dettaglio. Gli interessati possono reperire il bando sul sito istituzionale del Gal (www.galterrevibonesi.eu/2019/05/27/intervento641/), bando che la presidenza e il cda spiegheranno in dettaglio in una serie di incontri in giro per il territorio fino alla scadenza del 31 luglio.