sabato,Giugno 25 2022

Nuovo ospedale Vibo: per Cgil, Cisl e Uil serve commissariare il cantiere – Video

Cgil, Cisl e Uil pronti alla mobilitazione a difesa di lavoro, pensioni, fisco e sanità Al centro del dibattito anche la costruzione del nuovo ospedale di Vibo Valentia con la proposta della triplice sindacale di nominare un commissario straordinario

Nuovo ospedale Vibo: per Cgil, Cisl e Uil serve commissariare il cantiere – Video
Il vertice sindacale di oggi a Vibo

Il sindacato si prepara a tornare in piazza. Oggi il raduno di delegati e lavoratori per un‘assemblea territoriale in vista di una mobilitazione generale contro la nuova legge di bilancio che non soddisfa affatto  perché lontana dalle vere esigenze del Paese in piena crisi sociale, sanitaria ed economica. Lo dice a chiare lettere il segretario della Cgil Angelo Sposato: «Siamo completamente insoddisfatti di una manovra che non tiene conto delle fasce più deboli del Paese, che non interviene sulle pensioni e che non dà risposte ai giovani in termini occupazionali». [Continua in basso]

Verso una mobilitazione generale

Una sonora bocciatura alla riforme del Governo anche per Benedetto Cassalà, segretario della  Uil Catanzaro Vibo: «Ci prepariamo ad una mobilitazione contro le azioni del Governo che dimostra – dice – di essere inconcludente» E se il Governo non riesce a fare ripartire l’economia, a dare la ricetta ci pensa il sindacato che punta tutto sul Pnrrr: «Se non siamo preparati e se non presentiamo progetti esecutivi – prosegue Salvatore Mancuso, segretario della Cisl Magna Graecia – questi soldi torneranno indietro come è già successo in passato».

«Cambiare la manovra si può – sostengono i sindacati -. Pensiamo all’accesso alla pensione a 62 anni di età o con 41 anni di contributi; a ridurre le tasse su salari e pensioni. A più tutele contrattuali, economiche e previdenziali per i giovani e i lavoratori precari; ad estendere le platee dei lavori gravosi e usuranti. A rivalutare gli importi delle pensioni. Proposte da sostenere con determinazione nel nome della tutela delle lavoratrici e dei lavoratori». Il raduno previsto in un primo momento davanti al cantiere del nuovo ospedale di Vibo Valentia, causa maltempo si è svolto in una sala messa a disposizione dell’Istituto Industriale.  Un luogo che non era stato scelto a caso. Quella per la costruzione del nuovo ospedale è una delle più sofferte battaglie condotte negli anni per la tutela dei bisogni e della qualità di salute dei cittadini vibonesi. Le organizzazioni sindacali sono intervenute in più occasioni per esprimere preoccupazione in merito ai ritardi relativi alla realizzazione di una struttura necessaria per questo territorio, sia dal punto di vista sanitario che da quello del mantenimento del livello occupazionale.

Nuovo ospedale da commissariare

L’unica via d’uscita per la triplice sindacale è il commissariamento dell’opera. «Il nuovo ospedale di Vibo Valentia – ha sottolineato Sposato – è un’opera strategica. Ecco perché a nostro avviso bisogna nominare un commissario straordinario. Occorre – secondo il segretario della Cgil – una procedura d’urgenza affinché si realizzi una delle opere più attese in città.  
Chiederemo pertanto alla Giunta Regionale e al Governo di assumere azioni straordinarie». I commissariamenti – ha aggiunto Cassalà –  non hanno insegnato nulla, ma è ovvio che se non c’è una soluzione alternativa è l’unica da percorrere», ha concluso.

Articoli correlati

top