Agevolazioni alle imprese vibonesi, siglata la convenzione Confindustria-Bcc

L’associazione degli industriali e gli istituti di credito pensano una serie di vantaggi per le Pmi: dai conti correnti agli anticipi fatture. Soddisfazione espressa da Colacchio e Muzzopappa

L’associazione degli industriali e gli istituti di credito pensano una serie di vantaggi per le Pmi: dai conti correnti agli anticipi fatture. Soddisfazione espressa da Colacchio e Muzzopappa

Informazione pubblicitaria
Rocco Colacchio e Francesco Muzzopappa
Informazione pubblicitaria

Offrire condizioni particolarmente vantaggiose alle imprese iscritte a Confindustria che intrattengono rapporti di conto corrente con la Banca di credito cooperativo del Vibonese. È questo l’obiettivo della convenzione siglata tra le due parti, rappresentate dai presidenti Francesco Muzzopappa (Bcc) e Rocco Colacchio (Confindustria). Da entrambi è stata espressa «soddisfazione» per l’intesa, le cui condizioni d’offerta saranno valide per un anno a decorrere dalla data odierna e si rinnoveranno di anno in anno per garantire continuità al progetto di sostegno alle Pmi. Attraverso la convenzione sarà possibile offrire alle stesse ed e agli operatori economici che fanno capo a Confindustria Vibo un interessante pacchetto di servizi semplici e innovativi. 

Informazione pubblicitaria

«La Bcc del Vibonese, fortemente radicata sul territorio, con la sottoscrizione della convenzione si propone come interlocutore privilegiato delle imprese ad essa aderenti – ha affermato Muzzopappa – offrendo agli associati affidamenti pensati ad hoc per le esigenze commerciali e finanziarie delle imprese. Questa convenzione dimostra, ancora una volta, la volontà dell’unica vera banca locale vibonese di assistere e supportare gli attori economici locali nella gestione finanziaria delle proprie aziende, ciò a conferma del forte attaccamento al territorio da cui la Banca ha avuto origine ed al cui sviluppo concorre da oltre 40 anni».

«L’impegno della nostra associazione è quello di porre in essere sinergie che possano supportare il processo di crescita e di sviluppo delle imprese – ha sostenuto Colacchio – in questa occasione ciò si concretizza attraverso la stipula di questo importante atto che favorirà non solo l’accesso al credito ma anche la possibilità di ricorrere a soluzioni finanziarie mirate ed a prodotti dedicati di cui oggi ha urgente bisogno la nostra imprenditoria».

Fra i punti di maggior rilievo che stanno alla base dell’iniziativa congiunta, vi sono le speciali condizioni di conto corrente, gli anticipi fatture e quelli dei flussi Pos, i mutui chirografari e lo snellimento delle operazioni in filiale anche attraverso l’utilizzo di canali di dialogo privilegiato.