martedì,Gennaio 25 2022

La Bcc del Vibonese si fonde con altre tre banche calabresi

Nasce così la realtà bancaria più importante del sud della Calabria e tra le principali del Mezzogiorno che sarà operativa già dalla prossima primavera

La Bcc del Vibonese si fonde con altre tre banche calabresi
Una filiale della Bcc del Vibonese

Le assemblee di Bcc del Crotonese, Bcc del Vibonese, Bcc catanzarese e Bcc di Cittanova, riunitesi con una partecipazione per delega che ha superato ogni previsione, hanno approvato il progetto di fusione da cui nascerà la Bcc della Calabria Ulteriore. Un percorso dove, per la prima volta in Italia, quattro Bcc si uniscono per dar vita alla realtà bancaria più importante del sud della Calabria e tra le principali del Mezzogiorno, e che sarà operativa già a primavera del 2022.

L’assemblea dei soci della Bcc del Vibonese ha visto la partecipazione del 42.51% della base sociale e ha approvato il progetto con il 41.32% dei consensi.
La nuova Banca di Credito Cooperativo, aderente al Gruppo Bancario Cooperativo Iccrea, potrà infatti contare su una base sociale di oltre 9.000 soci, presidierà 133 comuni con oltre 130 dipendenti, avrà un attivo di oltre 900 milioni di euro e fondi propri per oltre 115 milioni di euro. Una nuova banca con un nome antico che richiama alla storia medievale, quando i territori calabresi erano suddivisi in due regioni, Calabria Ulteriore a Sud e Calabria Citeriore a Nord, a conferma del forte legame che si vuole preservare con la propria tradizione e i propri territori. [Continua in basso]

Si tratta di un’operazione di aggregazione sfidante, voluta dagli amministratori delle quattro Bcc, che porterà alla nascita della più grande realtà bancaria del Sud della Calabria con l’obiettivo di anticipare le esigenze del territorio, produrre un’adeguata redditività e dotarsi di risorse dimensionali necessarie per le esigenze del mercato. Lo spirito mutualistico, che da sempre ha caratterizzato il Credito Cooperativo, rimarrà un elemento distintivo della Bcc della Calabria Ulteriore, in quanto banca di comunità dove realizzare nuovi progetti dedicati ai soci.

Nel Gruppo Iccrea da sempre sosteniamo i processi virtuosi di fusione – ha dichiarato Giuseppe Maino, presidente di Iccrea Banca, capogruppo del Gruppo Bancario Cooperativo Iccrea – le quattro Bcc protagoniste di questo progetto formeranno la più grande realtà bancaria del Sud della Calabria e potranno contare sull’affiancamento continuo del Gruppo per crescere e far prosperare le comunità e i territori di loro appartenenza, secondo i valori del Credito Cooperativo che ci contraddistinguono”.

“La nostra nuova banca – dichiara Sebastiano Barbanti, presidente designato della BCC della Calabria Ulteriore – saprà essere ancora più vicina alle esigenze dei propri soci e clienti, sia perché adeguatamente dimensionata, sia perché, grazie al processo di fusione, si potranno valorizzare ancora più nettamente le competenze dei propri dipendenti. Il compito è sfidante e noi metteremo in campo tutte le nostre risorse per raggiungere l’obiettivo. I territori saranno presidiati e rappresentati attraverso lo spirito mutualistico che ci contraddistingue da sempre”.

Il Gruppo Bancario Cooperativo Iccrea è il maggiore gruppo bancario cooperativo italiano, l’unico gruppo bancario nazionale a capitale interamente italiano e il quarto gruppo bancario in Italia per attivi con circa 175 miliardi di euro. Il Gruppo è costituito oggi da 128 Banche di Credito Cooperativo, presenti in oltre 1.700 comuni italiani con più di 2.500 sportelli, e da altre società bancarie, finanziarie e strumentali controllate dalla capogruppo Iccrea Banca. Le Bcc del Gruppo al 30 giugno 2021 hanno realizzato su tutto il territorio italiano 93 miliardi di euro di impieghi lordi e una raccolta complessiva (diretta e indiretta) pari a circa 140 miliardi di euro, contando più di 3 milioni di clienti e 833 mila soci. Il Gruppo ha totalizzato un Cet 1 Ratio del 16,5% e un TCR del 17,2% al 30 giugno 2021.

LEGGI ANCHE: La Bcc revoca il fido al Gal, l’ira di Papillo: «Comportamento gravissimo»

Cambio ai vertici della Bcc del Vibonese, nominati il nuovo presidente e il nuovo direttore generale

Articoli correlati

top