martedì,Luglio 23 2024

Consorzio Costa degli dei, il sindaco di Nicotera: «Importante passo in avanti»

Il primo cittadino Marasco evidenzia la rilevanza del progetto che fonda le basi su una «reale sinergia fra tutti i comuni costieri della provincia»

Consorzio Costa degli dei, il sindaco di Nicotera: «Importante passo in avanti»
Veduta del litorale di Nicotera

«La costituzione del Consorzio turistico della Costa degli dei può sicuramente rappresentare un importante passo in avanti verso il percorso di piena valorizzazione delle tante attrattività del territorio costiero che va da Pizzo calabro a Nicotera che rappresenta la parte economica più dinamica dell’intera provincia vibonese e uno dei poli turistici di eccellenza, non solo in termini di presenze ma anche di patrimonio culturale, materiale e immateriale, dell’intera Calabria». [Continua in basso]

Lo dichiara il sindaco di Nicotera, Giuseppe Marasco che accoglie quindi positivamente la costituzione del Consorzio che include anche la sua città perchè come egli stesso ci spiega «uno dei principali errori che è stato sempre fatto qui nel vibonese è quello di procedere, dal punto di vista progettuale, sempre in ordine sparso senza capire che occorreva invece per la Costa degli dei un approccio strategico organico maturato grazie ad una reale sinergia fra tutti i comuni costieri della provincia. Da tempo infatti sul fronte del settore turistico, in molte realtà italiane, ci si muove in una logica di distretto turistico perchè si è capito che oggi nel mercato turistico il concorrente non è la città a noi vicina e quindi è banale, potremmo dire persino sciocco che Nicotera si attardi ad entrare in competizione con Pizzo o con Tropea o con Parghelia o con Zambrone, visto che i nostri reali competitor sono tantissime località non solo italiane ma dell’intero bacino del Mediterraneo e spesso in posti dove fino a dieci o venti anni fa non era ancora delle mete di richiamo e che quindi per affrontare la sfida di questo turismo ormai globalizzato, occorre invece fare squadra e il Consorzio in tal senso può essere lo strumento giusto».

«È quindi giusta l’intuizione del senatore Mangialavori che ringraziamo per questo ennesimo segnale di attenzione verso le aree costiere della nostra realtà provinciale. un Ringraziamento che estendiamo sia all’ex consigliere regionale Pitaro che è stato uno dei primi a presentare una norma regionale ad hoc per l’istituzione del consorzio stesso e ai consiglieri regionali Comito e Arruzzolo che hanno perfezionato, in sede di commissione regionale la legge 21/2020″. Il primo cittadino nicoterese quindi, conclude il suo ragionamento auspicando che adesso «ora che non è più necessario attendere l’ok della regione per approvare lo statuto del consorzio, gli enti locali che ne fanno parte si ritrovino al più presto attorno ad un tavolo per adempiere a questo ineludibile passaggio istituzionale per poi procedere all’insediamento degli organi del nuovo soggetto e procedere quindi spediti alla definizione degli obiettivi progettuali anche alla luce delle risorse stanziate».

Articoli correlati

top