martedì,Agosto 9 2022

Sblocco crediti Bonus edilizi, il Consiglio regionale dice sì alla mozione di Lo Schiavo

Si chiede di impegnare la giunta a promuovere iniziative verso il Ministero dell’Economia affinché adotti misure utili alla cessione dei crediti, introducendo una norma ad hoc nel “Decreto Aiuti”

Sblocco crediti Bonus edilizi, il Consiglio regionale dice sì alla mozione di Lo Schiavo
Antonio Lo Schiavo

Il consiglio regionale ha approvato all’unanimità la mozione presentata dal consigliere Antonio Lo Schiavo con la quale si chiede alla massima assise regionale di impegnare la giunta a promuovere opportune iniziative verso il Ministero dell’Economia «affinché adotti misure utili allo sblocco della cessione dei crediti dei bonus edilizi, introducendo una norma ad hoc nel “Decreto Aiuti” necessaria a garantire la liquidità alle imprese, scongiurando così una grave e devastante crisi nel settore edilizio». La mozione di Lo Schiavo ha ricevuto l’unanime consenso da parte dell’assemblea legislativa ed è stata inoltre controfirmata dal presidente del consiglio regionale Filippo Mancuso nonché da tutti i consiglieri regionali. [Continua in basso]

«Con questa iniziativa – ha commentato il consigliere regionale del Vibonese – la Regione Calabria, al pari di altre Regioni, invia al Governo nazionale un segnale chiaro: il Superbonus 110 per cento e gli altri bonus edilizi hanno rappresentato uno strumento fondamentale per il rilancio del settore edilizio e vanno pertanto sostenuti con maggior determinazione da parte dello Stato, stante l’effetto positivo sulla ripresa degli investimenti nonché sulla rigenerazione e riqualificazione energetica degli edifici. Il blocco dei crediti operato dal sistema finanziario, per una cifra che secondo la Cgia di Mestre ammonta già a circa 5 miliardi di euro, costituisce un rischio da scongiurare con ogni mezzo: in ballo c’è il destino di 33mila imprese della filiera delle costruzioni e di oltre 150mila lavoratori. Senza dimenticare le famiglie che hanno programmato la ristrutturazione delle proprie case e che ora rischiano di veder vanificato il proprio investimento. Aspetti tanto più problematici in Calabria dove il settore edilizio, dopo anni di crisi, si è particolarmente ripreso grazie a queste norme fiscali che hanno rilanciato gli investimenti generando significativi fatturati anche nell’indotto, con una forte azione di contrasto all’evasione e al lavoro nero. L’auspicio è che, ora – ha concluso Lo Schiavo -, anche grazie a tale mozione, il Governo senta, tra le altre, anche le preoccupazioni che provengono dal consiglio regionale della Calabria e possa finalmente restituire fiducia ad imprese e privati, finanziando lo sblocco dei crediti maturati e garantendo l’erogazione di nuovi crediti attraverso un opportuno intervento straordinario».

Articoli correlati

top