Alla distilleria Caffo il riconoscimento di “Eccellenza italiana”

Sarà il principe Emanuele Filiberto di Savoia a consegnare all’azienda di Limbadi la certificazione identificata con il marchio di casa Savoia.

Sarà il principe Emanuele Filiberto di Savoia a consegnare all’azienda di Limbadi la certificazione identificata con il marchio di casa Savoia.

Informazione pubblicitaria

Da casa Savoia direttamente in Calabria. Il principe Emanuele Filiberto, il 25 maggio, consegnerà la certificazione “Eccellenza italiana” alla famosa distilleria Caffo. Si tratta di un marchio con la scritta “Eccellenza” e sotto la croce simbolo di casa Savoia, nato dalla stessa idea di Emanuele Filiberto.

Una certificazione che possono aggiudicarsi solo quelle aziende italiane che con tanto sacrificio, hanno deciso di mantenere l’intera filiera sul territorio nazionale, senza delocalizzare nessuna delle fasi di produzione: «La nostra visione è stata sempre quella di valorizzare i prodotti del territorio dove viviamo e lavoriamo – afferma Sebastiano Caffo amministratore della Distilleria Caffo – per questo consideriamo un vantaggio competitivo importante riuscire a seguire direttamente tutta la filiera produttiva in modo da poter trasformare le materie prime agricole locali, appena raccolte, direttamente nei nostri stabilimenti dove prepariamo gli infusi e i distillati con i quali da oltre un secolo otteniamo le nostre più rinomate specialità. Questa differenziazione è il segreto del vero ed inimitabile made in Italy che non teme la concorrenza dei prodotti che basano la loro presenza sul mercato solo su costi competitivi senza badare alla qualità intrinseca di ciò che propongono ai consumatori. Non ci limitiamo a produrre e vendere prodotti, ma puntiamo a racchiudere in ogni nostra bottiglia le emozioni che, nonostante tutto, solo l’Italia sa offrire».

In Calabria, al polo di innovazione Filiere agroalimentari di qualità di Lamezia Terme, ci sarà la cerimonia di consegna del certificato per la distilleria Caffo, che nel campo dei digestivi alcolici, ha raggiunto posizioni di vertice in Italia con i suoi prodotti: primo fra tutti il Vecchio Amaro del Capo, prodotto made in Calabria dell’antica distilleria ubicata a pochi chilometri da Capo Vaticano da cui prende il nome e la sua tradizione. Il rilascio della certificazione è resa possibile grazie alle verifiche della “Bureau Veritas Italia”, azienda leader a livello mondiale nella valutazione ed analisi dei rischi legati alla qualità, all’ambiente, alla salute, alla sicurezza e alla responsabilità sociale.

«E’ un grande onore poter partecipare a una operazione quale è quella di Eccellenza italiana – afferma il presidente e amministratore delegato Ettore Pollicardo di Bureau Veritas Italia -, mirata a rafforzare il made in Italy e la percezione dei prodotti italiani nel mondo, puntando su qualità, affidabilità e quindi contribuendo a diffondere una percezione complessiva alla quale sono legate con forza e convinzione le possibilità di rilancio e sviluppo del sistema produttivo italiano».