martedì,Febbraio 27 2024

Rincari, a Zungri ridotto l’orario della pubblica illuminazione

L’amministrazione comunale guidata dal sindaco Galati ha evidenziato «l’esorbitante prezzo dell’energia elettrica a carico dell’ente» che rende la scelta inevitabile

Rincari, a Zungri ridotto l’orario della pubblica illuminazione

Non solo famiglie e imprese, anche i Comuni alle prese con la crisi energetica e bollette salate. Gli effetti dell’emergenza si stanno abbattendo sui bilanci degli enti locali, popolosi o meno, col rischio di squilibri finanziari e paralisi della macchina amministrativa. Da settimane, l’Anci lancia appelli affinchè vi siano interventi mirati ad arginare la folle corsa dei prezzi. Non solo. Gli enti chiedono fondi al Governo per evitare il tracollo e taglio dei servizi. Anche nel Vibonese la situazione dei Comuni è allarmante. Così a Zungri vengono adottate prime misure. [Continua in basso]

Ne dà contezza l’amministrazione targata Galati che anche tramite la pagina social avvisa la cittadinanza: «A causa dell’esorbitante prezzo dell’energia elettrica a carico del Comune, che comporta un gravissimo squilibrio finanziario del bilancio comunale, al fine di poter far fronte alle future spese per la fornitura di elettricità, siamo costretti a spegnere l’illuminazione pubblica durante le ore notturne, dalle 3,30 in poi». La scelta, evidenziano, è stata necessaria: «Comprendiamo il disagio ma dall’incontro con la ditta che gestisce l’impianto è emerso che non vi sono altre possibilità. Laddove è possibile si procederà a lasciare accesso l’impianto alternando i punti luce (uno accesso è uno spento)».

Articoli correlati

top