Export in aumento per i prodotti tipici calabresi

La Camera di commercio di Vibo Valentia segnala una crescita di circa il 5 per cento nel settore agroalimentare nonostante l’embargo russo

La Camera di commercio di Vibo Valentia segnala una crescita di circa il 5 per cento nel settore agroalimentare nonostante l’embargo russo

Informazione pubblicitaria

«La Calabria è cresciuta, come il resto del Meridione, di oltre il 5 per cento nelle esportazioni agroalimentari estere, con una prima inversione di tendenza». Lo afferma il segretario generale della Camera di Commercio di Vibo Valentia, Donatella Romeo.

«E’ un dato omogeneo – continua Romeo – in tutto il Sud , nonostante il danno inferto dell’embargo russo. Senza questo blocco, avremmo registrato almeno un paio di punti in più. Funghi, salame vino e olio sono i prodotti più venduti ma emergono anche buoni risultati per gli ortaggi da conserva. C’è un mercato aperto verso l’Oriente – aggiunge Donatella Romeo – che andrebbe incoraggiato con politiche di promozione marketing: come Camera dì Commercio siamo in prima linea in questo ambito ma è indubbio che molto passi dalle politiche strategiche della Regione».