giovedì,Aprile 15 2021

La Regione proroga il contratto di 75 lavoratori precari dell’Asp

Rapporto di lavoro prolungato per altri due anni. Soddisfazione di Francesco Suglia, Rsu dell’azienda sanitaria, che ringrazia il consigliere regionale Michele Mirabello per «l’impegno profuso con discrezione e responsabilità»

La Regione proroga il contratto di 75 lavoratori precari dell’Asp

«Esprimo grande soddisfazione per la decisione assunta da parte del governo regionale di rinnovare il contratto di lavoro per i 75 lavoratori della Legge reg. n. 15/2008 portando la sua scadenza a dicembre 2018 e, contestualmente, di aumentare l’orario passando da 11 a 18 ore settimanali».

È quanto dichiara Francesco Scuglia, Rsu dell’Azienda sanitaria provinciale di Vibo Valentia, commentando positivamente il provvedimento della Regione Calabria che proroga il rapporto dei lavoratori precari della sanità vibonese definendolo «un graditissimo regalo, per il quale sento il dovere di esprimere un sincero ringraziamento, personale ed a nome dei lavoratori che rappresento, al consigliere regionale Michelangelo Mirabello che, con grande determinazione si è impegnato affinchè si giungesse a questo importantissimo traguardo a tutela di noi lavoratori e per la dignità di questo territorio. Un lavoro intelligentemente compiuto, con discrezione e senso di responsabilità, attraverso un emendamento presentato alla commissione bilancio prima e ratificato dal consiglio regionale poi».

Scuglia parla di ancora di «risultato raggiunto, dopo un lungo periodo di buio, grazie anche all’impegno delle sigle sindacali e dei lavoratori stessi, che consentirà di consolidare l’esperienza lavorativa già acquisita e di offrire un apporto maggiore, in termini di qualità del lavoro, all’interno degli enti presso i quali ciascuno di noi presta la propria attività. Con la viva speranza che questo sia l’inizio di un percorso che porti ognuno di noi ad una definitiva stabilizzazione».

top