Mancati interventi sul porto di Vibo Marina, Russo scrive al ministro De Micheli

Il vicepresidente della giunta regionale lamenta i ritardi da parte del ministero rispetto all’attuazione del programma finanziato dalla Regione
Il vicepresidente della giunta regionale lamenta i ritardi da parte del ministero rispetto all’attuazione del programma finanziato dalla Regione
Informazione pubblicitaria
Informazione pubblicitaria

Il vicepresidente della Regione Calabria Francesco Russo ha scritto al ministro delle Infrastrutture e dei trasporti Paola De Micheli per la mancata realizzazione degli interventi nei porti di interesse nazionale di Vibo Valentia e Reggio Calabria, che sono condotti in gestione diretta dal Mit. «Stante l’assenza del Governo negli investimenti – ha precisato Russo nell’ambito della presentazione del nuovo piano di rilancio del sistema portuale calabrese -, la Regione ha inteso assumere a proprio carico l’onere finanziario necessario mettendo a disposizione le risorse del Patto per lo Sviluppo della Calabria finanziato con il Fondo per lo Sviluppo e la Coesione 2014-2020. Nonostante l’accordo siglato tra il Provveditorato ai lavori pubblici e la Regione, l’iter si è inspiegabilmente arrestato e le risorse della Regione, stanziate sulla base di impegni reciprocamente assunti, sono bloccate oramai da oltre un anno. Il paradosso – conclude Russo – è che lo Stato, che a norma di legge è titolare in via esclusiva delle funzioni amministrative sui porti di Vibo Valentia e Reggio Calabria, non solo non interviene con risorse proprie per corrispondere alle esigenze infrastrutturali, ma ritiene finanche di potere tardare indefinitamente ad individuare le modalità di utilizzo delle risorse messe a disposizione dalla Regione».

Informazione pubblicitaria