lunedì,Agosto 15 2022

“Bottega aperta Limen”, riparte il laboratorio artigiano della Camera di commercio di Vibo

Dopo il successo dello scorso anno, torna l’iniziativa dell’ente camerale vibonese. In programma workshop, incontri, corsi, stage e laboratori sull’uso di tecniche artistico-artigianali, tradizionali e innovative

“Bottega aperta Limen”, riparte il laboratorio artigiano della Camera di commercio di Vibo

Dopo il successo della prima fase di sperimentazione avviata lo scorso anno, la Camera di Commercio di Vibo Valentia ripropone il progetto “Bottega Aperta Lìmen: scuola, arte, artigianato e educazione al lavoro e alla legalità”, con un programma di attività teorico/pratiche finalizzato a promuovere la cultura di impresa, del lavoro, della creatività artistica e dell’innovazione artigianale come strumento di educazione e di animazione sociale per uno sviluppo economico inclusivo e competitivo.

Anche questa volta, in collaborazione con i maestri artigiani Antonio La Gamba ed Antonio Montesanti, l’ente camerale nella propria sede al Valentianum, nella Bottega artigiana che si affaccia sul chiostro dell’antico convento domenicano, realizzerà, con cadenza settimanale fino alla fine dell’anno workshop, incontri, corsi, stage e laboratori con l’intento di avviare studenti, giovani artisti, artigiani, e anche semplici appassionati, all’uso di tecniche artistico-artigianali, tradizionali e innovative, con richiami anche alla storia e alla cultura del territorio, con attenzione anche all’integrazione sociale e lavorativa dei migranti con un laboratorio a loro riservato.

“Limen bottega aperta”, nuovi mestieri contro la ‘ndrangheta

Il programma è differenziato e prevede: Corso di Metalxilografia, Corso di scultura, Corso di decorazione della ceramica, ciascuno, riservato a max 15 partecipanti, della durata di tre mesi, con incontri bisettimanali per complessive 72 ore di attività; i Workshops dedicati a Creazione di gioielli in ceramica Raku, Creazione di gioielli in ceramica e metallo (ciascuno della durata di un giorno – max 15 partecipanti x 2 edizioni – 8 ore complessive) e I Giganti (riservato a scuole primarie e secondarie di 1° grado – 4 ore x 4 edizioni). Il calendario di attività si completa con il Laboratorio per migranti di 2 ore x 2 edizioni.

Per la migliore organizzazione delle attività e la più proficua partecipazione, la Camera di Commercio ha predisposto un avviso pubblico presente sul sito istituzionale www.vv.camcom.it, dove gli interessati possono trovare tutti i dettagli del progetto e le modalità di prenotazione alle attività.

«L’artigianato artistico di qualità – ha detto il presidente dell’Ente Michele Lico – è un segmento notevole del sistema produttivo locale e costituisce una importante risorsa per lo sviluppo dell’economia, dell’occupazione, dell’autoimprenditorialità se legata, come di fatto è per Bottega Aperta Limen, da un lato al recupero della tradizione e della migliore manualità, dall’altro alla valorizzazione di innovazione e creatività. Un mix di formazione e nuove competenze da mettere a servizio del territorio, delle imprese, dei giovani e in particolare del sistema scolastico per indirizzare verso nuove professioni e quindi verso nuove opportunità di crescita e occupazione».

La ceramica Raku protagonista a “Limen bottega aperta”

«Attraverso questo progetto che coniuga arte ed economia – ha aggiunto il Segretario generale Donatella Romeo – l’ente camerale prosegue e consolida percorsi di educazione al lavoro e alla legalità, di alternanza scuola-lavoro, di integrazione sociale orientati a determinare nuove opportunità e nuove prospettive di sviluppo in un’ottica di competenza, qualità e sostenibilità».

top