Bcc del Vibonese, Gennaro Davola è il nuovo presidente

Il commercialista prevale per 221 voti sull’uscente Antonino Barone. I risultati giunti solo alle prime luci dell’alba per un problema al sistema informatico di conteggio delle schede

Il commercialista prevale per 221 voti sull’uscente Antonino Barone. I risultati giunti solo alle prime luci dell’alba per un problema al sistema informatico di conteggio delle schede

Informazione pubblicitaria
Nel riquadro Gennaro Davola, nuovo presidente Bcc del Vibonese
Informazione pubblicitaria

E’ Gennaro Davola il nuovo presidente della Banca di Credito Cooperativo San Calogero-Maierato Bcc del Vibonese. Il commercialista ha incassato 1269 preferenze, contro 1051 del massimo dirigente uscente Antonino Barone.

Informazione pubblicitaria

I risultati sono stati resi noti solo alle prime luci dell’alba, malgrado le urne, allestite al 501 Hotel, siano state chiuse alle ieri sera alle 20. Un ritardo derivato dai problemi al sistema informatico del conteggio delle schede. Per una volta, quindi, i pronostici sono stati rispettati. Ad avere la meglio è stato il candidato che ha promesso una radicale discontinuità rispetto le politiche seguite negli anni dal management uscente.

«Basta con le divisioni – aveva detto in campagna elettorale – l’istituto di credito deve tornare alle origini. Diventare un punto di riferimento per il territorio, stare a fianco di chi crea economia, incentivare la cultura e l’associazionismo».

Anche se la sconfitta è stata in parte contenuta, Barone sembra aver pagato gli errori commessi in passato, a cominciare dall’operazione della fusione preparata male e gestita peggio. Ma ora non è più tempo di polemiche. C’è una banca da rilanciare.