Nardodipace, fondi per oltre 190mila euro in tre anni per artigianato e commercio

Lo rende noto il sindaco Antonio Demasi sulla base di un decreto di prossima emanazione a sostegno dei Comuni delle aree interne
Lo rende noto il sindaco Antonio Demasi sulla base di un decreto di prossima emanazione a sostegno dei Comuni delle aree interne
Informazione pubblicitaria
Il Comune di Nardodipace
Informazione pubblicitaria
Il neo sindaco di Nardodipace Antonio De Masi
Il sindaco Antonio De Masi

Il Comune di Nardodipace beneficerà di fondi pari a 65mila euro annui, per tre anni, a sostegno delle “attività economiche artigianali e commerciali dei comuni delle aree interne” a valere sulla legge 27.12.2017, n. 205. A renderlo noto è il sindaco Antonio Demasi che, a sua volta, ne ha ricevuto comunicazione da parte dell’Associazione dei Comuni italiani (Anci) e dall’Unione nazionale Comuni, Comunità ed Enti montani (Uncem).

Detti Enti, ha spiegato Demasi in una comunicazione rivolta agli operatori economici locali, «hanno preannunciato e reso noto il testo di un decreto che sarà emanato prossimamente dal presidente del Consiglio dei ministri e pubblicato sulla Gazzetta ufficiale. II decreto – prosegue il sindaco – prevedrebbe l’erogazione di un contributo a sostegno delle attività economiche, artigianali e commerciali, in esercizio o da intraprendere. Secondo l’anticipazione delle associazioni sopra citate, al Comune di Nardodipace verrebbe assegnata, per l’annualità 2020, la somma di 65.000 euro circa. Somma che, aggiornata secondo i parametri indicati dalla bozza di decreto, verrebbe assegnata anche per gli anni 2021 e 2022. Nei prossimi giorni, quando il decreto sarà pubblicato ufficialmente ed entrerà, quindi, in vigore, convocheremo una riunione di tutti gli operatori economici del  nostro Comune, per decidere insieme forme e modalità di concessione del contributo, sulla base di quanto previsto dal decreto medesimo».

Informazione pubblicitaria