Il “pilastrino midollo”, l’innovazione vibonese che mitiga il rischio sismico

Il dispositivo strutturale sarà al centro di un incontro su brevetti e poli tecnologici per l’edilizia sostenibile promossa alla Camera di commercio 

Il dispositivo strutturale sarà al centro di un incontro su brevetti e poli tecnologici per l’edilizia sostenibile promossa alla Camera di commercio 

Informazione pubblicitaria
Informazione pubblicitaria

La Camera di Commercio di Vibo Valentia, in collaborazione l’associazione Inventori Associati, ha organizzato il seminario “Nuovi brevetti e poli tecnologici per l’edilizia sostenibile, opportunità progettuali e di finanziamento per il sistema tecnico ed economico vibonese”,  che si svolgerà nella sede dell’Ente domani, giovedì 15 febbraio, dalle ore 10 alle ore 13 e dalle ore 15 alle ore 18.

Informazione pubblicitaria

Al centro dei lavori la mitigazione del rischio sismico e le strutture anti-collasso, che vedono nel “pilastrino midollo” un’innovazione tutta vibonese che sta riscuotendo successo anche a livello internazionale; la finanza agevolata e la costituzione di un Polo tecnologico finalizzato all’edilizia sostenibile e alle aree produttive interconnesse, che avrà come presupposto la redazione condivisa del Documento programmatico per la costituzione della rete di imprese e dei soggetti istituzionali. 

Nel corso dell’incontro verranno poi presentati specifici programmi condivisi con altri partner a livello nazionale. I lavori saranno aperti dal Presidente dell’Ente Michele Lico, per poi proseguire con le relazioni tecniche dell’architetto Michele Miceli, del geologo Enzo Morelli, dell’ingegner Bruno Cutrì, e, infine, di Alessandro Porro, dell’istituto Aden, che si soffermerà in particolare su finanza agevolata e programmazione europea.

La sessione pomeridiana sarà dedicata alla fase operativa propedeutica alla costituzione del Polo tecnologico, con il coinvolgimento diretto delle imprese, e alla presentazione dei programmi avviati. 

In questa fase Bruno Cutrì sarà chiamato all’esplicazione del potenziale del Sistema brevettuale integrato; Enzo Morelli,  a presentare il Programma Vitruvio 2017-2018 e i Partner nazionali,  Giacomo Navarra, Università degli Studi di Enna “Kore”, Dipartimento Scienze delle Costruzioni a parlare dei “Modelli sperimentali su piattaforma vibrante”,  Emanuela Speranzini, Università di Perugia, del Programma Ri-Borghi; Antonio Cilli, Presidente di Innovazione Edilizia Sostenibile Regione Abruzzo (in videoconferenza) su “L’esperienza avviata dal Polo Edilizia di Pescara”.

L’incontro, coordinato dal segretario generale della Camera di commercio Donatella Romeo, è particolarmente importante per le imprese che vogliono, nel settore dell’edilizia in particolare, essere protagoniste di cambiamenti competitivi e innovativi, sostenuti da importanti finanziamenti pubblici. Nell’occasione verrà anche presentato alle imprese il bando Pid (Punto informativo digitale) della Camera di commercio.