Consiglio regionale: Alfonsino Grillo chiamato da Esposito per la sua struttura

Ritorna a lavorare per la Regione con l’incarico di responsabile amministrativo al 50% del presidente della terza Commissione. A marzo la condanna della Corte dei Conti per danno erariale
Ritorna a lavorare per la Regione con l’incarico di responsabile amministrativo al 50% del presidente della terza Commissione. A marzo la condanna della Corte dei Conti per danno erariale
Informazione pubblicitaria
Alfonsino Grillo
Informazione pubblicitaria
Sinibaldo Esposito

Un nuovo incarico per l’ex consigliere regionale Alfonsino Grillo, 53 anni, già sindaco di Gerocarne, poi coordinatore provinciale di Ncd ed attualmente con Forza Italia. Il consigliere regionale della Casa delle Libertà Sinibaldo Esposito l’ha infatti nominato responsabile amministrativo al 50% del presidente della terza Commissione del Consiglio regionale presieduta dallo stesso Esposito. L’incarico si risolverà il 25 gennaio 2025, data della presunta fine della legislatura regionale, salvo revoca anticipata o cessazione per qualsiasi causa della carica di presidente della terza Commissione da parte del cosnigliere Sinibaldo Esposito. Il trattamento economico per Alfonsino Grillo è stato stabilito in 20.386,32 euro annuali per una somma complessiva di 90.454,64 euro.

Nulla di male per tale nomina se non fosse che nel marzo scorso Alfonsino Grillo è stato condannato dalla Corte dei Conti per danno erariale (50.056,00 euro) proprio ai danni della Regione. La stessa Regione dove ora rientra quale responsabile amministrativo al 50% della struttura del consigliere Sinibaldo Esposito.

Per i giudici contabili, i rimborsi dell’allora consigliere regionale Alfonsino Grillo sarebbero avvenuti a seguito di apposite istanze, ma indicando “unicamente l’entità degli esborsi sostenuti e da sostenere e, in modo del tutto generico, la tipologia della spesa distinta per una serie di aree (segreteria, contributi in favore di terzi, spese per esperti, iniziative sul territorio)”. La sentenza è stata appellata dal consigliere Grillo.
Dal luglio 2004 al 7 aprile 2008, Alfonsino Grillo è stato anche consigliere provinciale di Vibo Valentia con Alleanza nazionale. Alle elezioni regionali del gennaio scorsoAlfonsino Grillo si è ricandidato a consigliere regionale con la “Casa delle Libertà” a sostegno di Jole Santelli, ottenendo 2.884 voti. Troppo pochi per essere rieletto. Per quanto riguarda, invece, l’inchiesta c.d. “Rimborsopoli”, il relativo processo penale è ancora in corso da otto anni. L’accusa in questo caso è quella di peculato.

Informazione pubblicitaria