Vibo, Luciano formalizza le dimissioni e attacca Forza Italia: «In atto tentativo di egemonia politica» (VIDEO)

L’ormai ex presidente del consiglio comunale garantisce “appoggio esterno” alla maggioranza Costa chiedendo l’azzeramento della Giunta: «Aggiorneremo la posizione in base alle scelte del sindaco»

L’ormai ex presidente del consiglio comunale garantisce “appoggio esterno” alla maggioranza Costa chiedendo l’azzeramento della Giunta: «Aggiorneremo la posizione in base alle scelte del sindaco»

Informazione pubblicitaria
L'intervento di Luciano in aula
Informazione pubblicitaria

Ha formalizzato direttamente in aula, come ampiamente anticipato, le proprie dimissioni dalla carica di presidente del consiglio comunale di Vibo Valentia non mancando di motivare con una forte presa di posizione politica la propria decisione ed annunciando, al contempo, il proprio «sostegno esterno» all’attuale maggioranza, «in attesa di conoscere le determinazioni del sindaco Elio Costa» in merito alla rimodulazione della giunta comunale e al prosieguo dell’esperienza amministrativa. 

Informazione pubblicitaria

Stefano Luciano ha così dato seguito allo strappo di “Vibo Unica”, che si era già concretizzato nell’abbandono della Giunta da parte degli assessori Giuseppe Russo e Lorenza Scrugli, all’indomani della tornata elettorale del 4 marzo scorso che aveva visto il gruppo che fa riferimento all’avvocato vibonese indirizzarsi verso il sostegno al centrosinistra (esprimendo la candidatura alla Camera di Vincenzo De Filippis con Civica Popolare) mentre il sindaco e l’altra parte della sua maggioranza manifestavano apertamente il proprio compiacimento per la candidatura a senatore di Giuseppe Mangialavori con Forza Italia

E proprio contro quel partito punta oggi il dito Luciano, denunciando un «tentativo di egemonia politica da parte di un partito che ha generato dei disastri amministrativi con la Giunta D’Agostino. Io – ha argomentato – non ho fatto accordi con Forza Italia. Ho fatto accordi con liste civiche, in questo caso con i “Liberali per Vibo”. Oggi, quindi, la mia posizione politica è funzionale a bloccare l’egemonia di una forza con la quale non ho strutturato accordi e a migliorare la qualità dell’azione amministrativa chiedendo al sindaco l’azzeramento della Giunta e l’allestimento di un esecutivo di competenti che possa dare risposte alla città». 

La scelta di Luciano è, allo stato, improntata all’attendismo visto che il suo gruppo garantirà il suo sostegno alla maggioranza in attesa di valutare i prossimi passaggi politici del primo cittadino. «Siamo responsabili – ha affermato a tal proposito Luciano – da oggi continueremo a fornire il nostro appoggio esterno tentando di capire quali sono i prossimi obiettivi di carattere politico ed amministrativo. Aggiorneremo la nostra posizione in base a quella che sarà l’evoluzione che questa amministrazione intenderà dare».

LEGGI ANCHE:

Terremoto post-voto al Comune di Vibo, Luciano e i suoi assessori lasciano (VIDEO)

Crisi al Comune di Vibo, l’assessore Russo formalizza le dimissioni

Crisi al Comune di Vibo, si dimette anche l’assessore Lorenza Scrugli

Comune Vibo, l’addio amaro di Lorenza Scrugli: «Mi adeguo ad una scelta che non condivido»