Pizzo, denuncia dei cinquestelle: «Discarica dell’Angitola inghiottita dal mare»

Gli attivisti del locale MeetUp mettono in fila le criticità più urgenti da risolvere e bacchettano gli amministratori di maggioranza: «Per loro è “tuttappostu”»

Gli attivisti del locale MeetUp mettono in fila le criticità più urgenti da risolvere e bacchettano gli amministratori di maggioranza: «Per loro è “tuttappostu”»

Informazione pubblicitaria
La ex discarica dell'Angitola riaffiora sotto l'azione dal mare

«Le promesse non mantenute, i continui annunci propagandistici dal 2013,  un assessore alla Cultura assente dal mese di ottobre, viabilità e sicurezza mal gestite, differenziata ferma al 35 % e gestione del servizio da approfondire, discarica dell’Angitola quasi inghiottita dal mare, Museo del mare, biblioteca chiusa, villa comunale ancora nel degrado, piazza della Repubblica in totale abbandono, lavori a Pizzapundi fatti malissimo (50mila euro), serbatoio messo alla Marina per la separazione tra acque bianche e nere mai messo in funzione (300mila euro), tasse che stanno impoverendo la nostra popolazione, erosione costiera che sta distruggendo tutto il litorale, i due siti storici: chiesetta di Piedigrotta e Castello Murat senza illuminazione e accesso per disabili, corso Garibaldi con pochi negozi aperti, Psc di cui non si sanno più notizie, l’ascensore eterno incompiuto».

Sono questi i punti critici segnalati dal MeetUp del Movimento 5 Stelle di Pizzo che torna alla carica dell’amministrazione comunale esponendo quelli che, ad avviso degli attivisti, sono i problemi che con più urgenza necessitano di una soluzione. «Fa male – proseguono i cinquestelle – veder ridotto il nostro paese in questo stato, ma ancor di più fa male vedere l’indifferenza di una parte di popolazione di fronte a questi problemi. Abbiamo sempre proposto come M5s una soluzione a queste problematiche ma non sono mai state prese in considerazione. E poi – incalzano – ci vengono a parlare di opposizione costruttiva. Per gli ipocriti perbenisti e falsi moralisti della maggioranza nel frattempo è “tuttappostu”. Giovedì alle ore 10.30  – concludono i grillini pizzitani – si svolgerà il consiglio comunale riguardante il bilancio comunale. Ne vedremo delle belle».