Dimissioni Pugliese, Russo: «La città di Vibo guidata da Costa o dalla burocrazia?»

Il capogruppo Pd in consiglio comunale commenta la decisione dell’assessore al Bilancio di gettare la spugna e invita l’attuale amministrazione «ad una attenta riflessione»

Il capogruppo Pd in consiglio comunale commenta la decisione dell’assessore al Bilancio di gettare la spugna e invita l’attuale amministrazione «ad una attenta riflessione»

Informazione pubblicitaria
giovanni russo
Informazione pubblicitaria

«Le dimissioni dell’avvocato Laura Pugliese non possono passare in silenzio. Nelle dichiarazioni da lei  rilasciate fa delle affermazioni ben precise che devono indurre chi attualmente guida Palazzo Luigi Razza ad una riflessione attenta». Commenta così Giovanni Russo, capogruppo Pd al consiglio comunale di Vibo Valentia, la decisione dell’assessore al Bilancio di gettare la spugna e rassegnare le dimissioni. 

Informazione pubblicitaria

«L’avvocato Pugliese, infatti, pone seri interrogativi non solo di carattere politico, ma soprattutto amministrativi. Serenità, trasparenza e linearità sono presupposti minimi che dovrebbero caratterizzare l’agire di un qualunque membro di una giunta.  D’altra parte – continua ancora Russo – più volte come gruppo consiliare del Pd avevamo posto l’interrogativo su chi effettivamente fosse alla guida dell’ente. Oggi, l’assessore Pugliese, conferma che è la burocrazia a dettare i tempi alla politica e non viceversa, riducendo gli “assessori a meri destinatari di delibere già preconfezionate”. Se così fosse realmente, anche in altri settori dell’ente, sarebbe assai grave.  Il sindaco Costa – conclude il consigliere regionale – prenda atto di quanto dichiarato nelle sue dimissioni dall’ex assessore Laura Pugliese e dica se è ancora lui il sindaco della città o continuerà a lasciare che sia la burocrazia ad amministrare Vibo».

LEGGI ANCHE: Vibo, si dimette anche l’assessore Laura Pugliese (VIDEO)