Tropea, la proposta della Lega: «La Compagnia dei carabinieri in un bene confiscato»

Rappresentate al ministro dell'Interno Salvini, nel corso della sua visita in Calabria, le urgenze del territorio in materia di sicurezza. Il coordinatore provinciale Piserà: «Nel Vibonese boom di richieste d’iscrizione al partito» 

Rappresentate al ministro dell'Interno Salvini, nel corso della sua visita in Calabria, le urgenze del territorio in materia di sicurezza. Il coordinatore provinciale Piserà: «Nel Vibonese boom di richieste d’iscrizione al partito» 

Informazione pubblicitaria
Una veduta di Tropea
Informazione pubblicitaria

C’è stata anche la questione “sicurezza” nel Vibonese tra gli argomenti sottoposti all’attenzione del ministro dell’Interno Matteo Salvini nella sua recente visita in Calabria. A farsene portavoce il coordinatore provinciale Lega Salvini Premier, Antonio Piserà, il quale, incontrando l’esponente di Governo, ha manifestato «la necessità di alcuni determinanti e urgenti interventi sull’intero territorio provinciale, tra i quali, per esempio, l’avvio in breve tempo della nuova costruzione della caserma dei Carabinieri di Tropea nel bene confiscato dallo Stato». Sarebbe, ha chiarito Piserà, «un’iniziativa di notevole importanza strategica, in quanto una caserma di nuova concezione darà maggior supporto al lavoro della Compagnia nella lotta al crimine. Da non sottovalutare – aggiunge -, il fatto che, attraverso il presidio in questione, lo Stato è chiamato alla tutela di una zona di vaste proporzioni che include le Stazioni di Nicotera Marina, Nicotera, Limbadi, San Calogero, Rombiolo, Zungri, Spilinga, Joppolo e Tropea. Per Tropea è stato, inoltre, chiesto il potenziamento del Posto fisso di Polizia, essendo, peraltro, il personale attualmente ridotto ai minimi termini».

Informazione pubblicitaria

Altri argomenti affrontati, l’istituzione del Commissariato di Polizia nel comune di Nicotera, «con l’ovvio intento di rafforzare la presenza dello Stato in un territorio notevolmente esposto ad azioni criminose», e l’apertura del Distaccamento dei Vigili del fuoco a Ricadi: «presidio non solo efficace, ma indispensabile ad una porzione geografica particolarmente esposta a rischi». Ancora, è stata ricordata al vicepremier la necessità di potenziare il Commissariato di Polizia di Serra San Bruno. «La specificità delle richieste nasce – spiega Piserà – dall’ascolto costante e capillare delle esigenze dei cittadini che sfocia inevitabilmente nell’impegno serio e scrupoloso dell’intero coordinamento provinciale della Lega, indubbiamente intenzionato a mantenere le promesse fatte alle innumerevoli richieste d’aiuto. Ho tenuto a sottolineare – conclude il coordinatore provinciale della Lega – che la risultante di un lavoro corretto ed infaticabile, ottenuta anche grazie all’importante sinergia con il vicecoordinatore Raffaele Riga e al contributo dei referenti territoriali, non è data dalle mie considerazioni personali ma dall’incremento esponenziale delle richieste di adesione alla Lega Salvini Premier».