Carattere

Si vota sino alle ore 23. Entrambi i Comuni escono da scioglimenti dei rispettivi organi elettivi per infiltrazioni mafiose

Politica

Sono iniziate regolarmente, e non si registrano particolari intoppi, le operazioni di voto nei comuni di Tropea e Nicotera che escono da una gestione commissariale per via dello scioglimento per infiltrazioni mafiose dei precedenti organi elettivi dei due enti locali. A Tropea, secondo i dati del Viminale, alle ore 12 hanno già votato 1.235 elettori su 6.475 aventi diritto ed iscritti nelle liste elettorali. Nel caso di Tropea, quindi, la percentuale di affluenza alle urne si attesta sul 19,07%. Le liste in campo sono quattro per altrettanti candidati a sindaco: Peppino Romano, Nicola Cricelli, Giovanni Macrì e Massimo L’Andolina. Nicotera, invece, alle ore 12 si sono recati alle urne solo 670 elettori sui 6.809 aventi diritto di voto. Una percentuale che si attesta al 10%. A Nicotera in corsa per il rinnovo del Consiglio comunale vi è una sola lista in campo che candida a sindaco Pino Marasco. Il quorum per rendere valido il turno elettorale è fissato a 3.405 schede scrutinate. In caso di mancato raggiungimento del quorum (se cioè si recherà alle urne un numero di elettori inferiore a 3.405), il Comune sarà retto da un commissario straordinario inviato dalla prefettura di Vibo Valentia. Si può votare sino alle ore 23. Subito opo avranno inizio le operazioni di scrutinio. 

 

 

Lacnews24.it
X

Seguici su Facebook