Carattere

In conferenza stampa Lombardo (Lavori pubblici), Manduca (Personale) e Pascale (Attività produttive) sciorinano l’elenco dei risultati conseguiti e degli obiettivi prefissati. E chiariscono: «Non torneremo in Giunta»

La conferenza stampa degli ex assessori
Politica

Una scelta «difficile ma necessaria» per favorire il rilancio dell’amministrazione comunale di Vibo Valentia. Lo hanno ribadito anche ieri, in una conferenza stampa convocata nella sala giunta di Palazzo Luigi Razza, gli ormai ex assessori Lorenzo Lombardo, Francesco Pascale e Raffaele Manduca appartenenti al gruppo “Liberali per Vibo”, espressione civica di Forza Italia, che hanno raccolto l’invito del senatore Mangialavori di rimettere nelle mani del sindaco le proprie deleghe con l’obiettivo di consentire al primo cittadino di operare un’apertura verso le “migliori energie”. I tre esponenti hanno diretto settori importanti quali i Lavori pubblici, le Attività produttive e il Personale. Un lavoro spesso «sotto traccia», il loro, che ieri è stato sciorinato per punti attraverso gli obiettivi conseguiti e le prospettive tracciate per chi verrà in seguito. Accettare l’invito del senatore Mangialavori «non è stata una scelta semplice, ma si è rivelata doverosa per uscire dalla fase di stallo in cui versa il comune capoluogo di provincia». Ora toccherà al sindaco Elio Costa avviare il processo di riorganizzazione, l’ennesimo, della sua Giunta. Un azzeramento o un corposo rimpasto, dunque, per dare vita ad un nuovo esecutivo. In attesa di conoscere il futuro della tormentata esperienza, gli ex assessori tracciano così il loro personale bilancio di fine mandato. Nel settore dei Lavori pubblici, lungo l’elenco fornito da Lorenzo Lombardo che è partito dell’enunciazione dei lavori conclusi: lo “Scrigno di vetro”; efficientamento energetico della Scuola elementare e media Buccarelli; lavori di rifacimento lungomare in Vibo Marina; galleria d’arte contemporanea Valentianum; lavori di protezione dell’abitato della frazione Marina; campetto frazione Vena; lavori di riqualificazione urbana piazze di Vena superiore; realizzazione area a parcheggio nuovo Tribunale e completamento locali interrati da destinare ad archivio; Asilo nido viale Accademie vibonesi; intervento sul plesso scolastico Don Bosco; lavori di ripristino rete fognaria "Mercato", via Clarisse; lavori di sistemazione delle strade interpoderali Ceramidio, Levrisi, Malacuruna e Giampiero; consolidamento nell'area di via Cancello Rosso e dell'autostello; interventi vari di manutenzione sugli edifici scolastici; lavori di completamento polo culturale di Santa Chiara; lavori per la realizzazione nuova condotta raccolta acque via Milite ignoto; riqualificazione strade interne cimitero Vibo città; sistemazione canile comunale. Tra i lavori in corso d’esecuzione Lombardo menziona: riqualificazione energetica del Palazzo di Giustizia; risanamento ambientale per la riqualificazione urbana della frazione marina, costruzione di un sottopasso ferroviario; sistemazione dei versanti località Boccioni a Vibo, porto Vibo Marina, Porto Salvo, località Silica; adeguamento e potenziamento disponibilità idrica Piscopio; adeguamento sismico e recupero scuola media Bruzzano; parco archeologico urbano della città Hipponion-Valentia; scalinata di collegamento terminal bus - centro città; teatro comunale; lavori di completamento Tribunale via Lacquari; riqualificazione urbana del quartiere Pennello; intervento per l'integrazione e il completamento della rete fognaria e della rete di raccolta delle acque bianche; messa in sicurezza e riqualificazione strada cimitero Croce Nivera; lavori di recupero e risanamento piano viabile e marciapiedi Piscopio; lavori di mitigazione del rischio di frana nella zona Nord della frazione Piscopio; campo sportivo Polivalente "P. Borsellino" Moderata Durant;  ristrutturazione ex convento dei Padri Minori Osservanti, già Caserma Garibaldi, da destinare ad uffici. Numerosi, ancora, gli interventi per i quali si stanno ultimando le attività propedeutiche all’avvio dei lavori e i progetti redatti per richieste di finanziamenti, senza tralasciare gli interventi per la prevenzione sismica degli edifici scolastici, quelli per la messa in sicurezza del territorio, interventi di manutenzione di strade e cimiteri.

Altrettanto corposo l’elenco degli interventi sul fronte del settore del Personale guidato dall’indirizzo politico dell’assessore Manduca che «si è concretizzato, senza la pretesa di esaustività, nel raggiungimento degli obiettivi: ricognizione stato dotazione organica ed assegnazione personale ai settori e proposte di riforma; rilevazione stato attuativo erogazione trattamento economico personale dipendente; programmazione reclutamento annuale e piano dei fabbisogni triennale, con particolare attenzione alla tutela del personale precario e delle categorie protette; benessere organizzativo e sorveglianza sanitaria; politiche attive a favore del reinserimento lavorativo di soggetti disoccupati; aggiornamento formativo del personale e della normativa di settore; istituzione registro informatico contenzioso 2012/2018 per la ricognizione dei legali, costi, uffici giudiziari e materia». Nel dettaglio, per quanto riguarda le politiche favore del personale, nel corso del semestre giugno/dicembre 2017, «si è registrata la definizione dei procedimenti e la corresponsione a saldo delle competenze accessorie del personale dipendente concernente gli anni dal 2011 al 2015. Evento questo certamente significativo, recepito con particolare gratificazione  dal personale, tenuto conto che la precedente liquidazione (riguardante le competenze accessorie 2010) era stata adottata nel giugno 2011. Sempre nell’ottica dell’incentivazione del personale, nel mese di ottobre 2017, sono state attivate le procedure selettive interne per il conferimento della progressione economica orizzontale e, alla data del 29/12/2017, si è registrata la progressione dei soggetti utilmente collocati nella relativa graduatoria secondo un criterio meritocratico. A seguito della cessazione del blocco degli incrementi economici nella categoria (Legge finanziaria 2015 L. n. 190/2014), vigente fino all’anno 2015, per il secondo anno consecutivo quindi l’Amministrazione, con il plauso della parte sindacale, ha riconosciuto questa occasione incentivante ai propri dipendenti, garantendo in tal modo, di fatto, un incremento stipendiale durevole. La bozza di contratto decentrato 2018/20 è attualmente all'esame della delegazione (delegazione attivata in data 08/11/2018) di prossimo ed imminente aggiornamento, ci sono certamente tutti i presupposti per addivenire alla firma per la ripartizione delle risorse Anno 2018, come del resto accaduto, nei tempi dovuti, anche nell'anno 2017 (contratto siglato nel periodo estivo). Peraltro, nello stesso argomento, per l'intero biennio 2017/2018 si è dato seguito all'impegno dell'Amministrazione (in tempi non lontani convocata presso i tavoli della Prefettura) di riscontrare con cadenza non superiori al trimestre i maturati economici del personale di vigilanza impegnato in prestazioni orarie in turnazione e notturne (specie durante i periodi estivi)». Ancora, «in coerenza con la cornice contrattuale di livello nazionale, è stata attivata ed è in corso di elaborazione il nuovo sistema di gradazione delle posizioni organizzative (incarichi in qualche modo vicariali che da sempre hanno rappresentato un imprescindibile contributo gestionale alla dirigenza) e relativi criteri di conferimento e di attribuzione della retribuzione di risultato; adempimenti per i quali il termine scade il 21/05/2019 e sui quali si è in procinto di portare avanti un adeguato e costruttivo confronto che possa concepire un impianto normativo locale di queste posizioni di lavoro completamente rinnovato ed all’altezza dello scopo per cui sono previste». Sul fronte delle stesse politiche del personale Manduca ho assicurato che «particolare attenzione è stata prestata al reclutamento (con spiccata sensibilità per le categorie protette); alle condizioni di lavoro; alle iniziative di matrice regionale finalizzate al reinserimento lavorativo di soggetti svantaggiati economicamente. Ulteriore importante tappa del mandato amministrativo è stata l’attivazione delle procedure di stabilizzazione di personale ex Lsu (ottobre 2018); personale che, dopo anni di attesa per le proprie legittime aspettative, avrà definitivamente un’immissione in ruolo a tempo pieno con effetti dalla fine di questo anno. Infine, nell’ottica dell’ulteriore implementazione delle iniziative nell’ambito delle politiche attive, è stata sottoscritta con la Regione Calabria la convenzione per l’utilizzo di 9 unità lavorative, così detti ex Tribunali, da destinare presso gli Uffici Contenzioso dell’Ente per la durata di anni uno prorogabile per ulteriore annualità».  

Infine è l’Assessorato alle Attività produttive e Sport, attraverso il titolare della delega Francesco Pascale, a trarre le somme del mandato. Tra i risultati si annoverano: "predisposizione della procedura di riordino per la riassegnazione dei posteggi nelle more dell’espletamento del bando per l’assegnazione di posteggi presso il mercato settimanale del lunedì, nel rispetto del piano “Security and safety”; riapertura dell’ala principale del mercato di via delle Clarisse riassegnando i box già in possesso. Ciò è stato possibile dopo il ripristino dello scarico fognario da parte del settore lavori pubblici; percorso di sostegno agli esercizi commerciali presenti in tutto il territorio comunale attraverso una delibera grazie alla quale tutti i locali del territorio potranno beneficiare di grandi vantaggi per quanto concerne le autorizzazioni sull’occupazione di suolo pubblico.; censimento di tutti i locali commerciali chiusi posti sul Corso Vittorio Emanuele III e su Corso Umberto, al fine di individuare i proprietari degli immobili e invitarli alla ristrutturazione di quelli fatiscenti e alla qualificazione estetica degli stessi, collaborazione con la Confcommercio Vibo Valentia e l’Associazione commercianti al fine di individuare nuove strategie commerciali per combattere la crisi economica; Ripristino del “Bus del Mare” con più corse giornaliere per dare la possibilità ai turisti che affollano la costa degli Dei di raggiungere il centro cittadino per ammirare le bellezze storico- artistiche di Vibo Valentia e per dare la possibilità di fare acquisti nei nostri negozi così da incrementare l’economia della città". Quindi vengono elencate le iniziative relative al Natale 2017 e 2018 con il “Natale in Centro e villaggio delle promozioni natalizie 2018”. Ancora tra le iniziative promosse dall’Assessorato degne di nota: Vicoli di Vini realizzato per il terzo anno consecutivo; tre serate di musica nel centro storico di Vibo Valentia: " 4 Two" (Alessandra Chiarello alla voce e Mario D'Ambrosio al basso); Aga trio con Alessandro Marzano, Andrea Mellace e Natuccio; "Doc 2" con il percussionista Massimo Russo e il pianista-tastierista Vincenzo Mirabello. “Tyrrheni fish fest” in collaborazione con l’Associazione Stella Polare – percorso gastronomico alla riscoperta delle tradizioni marinare e delle bellezze paesaggistiche del centro turistico del vibonese (Vibo Marina). Concerto sul lungomare di Vibo Marina con i  "Doc 2": percussionista Massimo Russo e il pianista-tastierista Vincenzo Mirabello. Per quanto concerne il settore Sport: “l’Assessorato nel corso del breve mandato si è impegnato a diffondere lo sport tra i bambini e i ragazzi come momento educativo e di sviluppo delle relazioni sociali. Azione che riveste indubbia importanza nel sostegno alla crescita personale dell’individuo e al rispetto dei valori della comunità. Alle Associazioni Sportive del territorio, la cui attività è finalizzata alla formazione educativa e sportiva e alla pratica dello sport a livello dilettantistico o amatoriale, sono stati erogati dei contributi di supporto. Le strutture di proprietà comunale sono state concesse in gestione alle Associazioni Sportive locali che vi svolgono attività. Questo ha permesso all’Ente un grosso risparmio economico negli anni e alle Associazioni una programmazione più efficace delle loro attività. Nell’ottica di incentivare i bambini e i ragazzi a praticare un’attività sportiva, ha aderito ad un progetto del Coni: “la giornata dedicata allo sport”, che è diventata momento di grande festa unitaria a cura delle Associazioni Sportive locali. 3° edizione della gara podistica “Corri Vibo Marina” dove hanno partecipato ben 300 atleti provenienti da tutta la Regione. Corsa di Babbo Natale a Vibo Valentia; riapertura del palazzetto dello Sport di Vibo Marina dove partiranno i lavori di ristrutturazione per un importo di euro 100.000,00 finanziato tramite il bando “Sport e periferia”. Apertura della tanto attesa piscina comunale di Vibo Marina. Imminente apertura dell’impianto sportivo “Paolo Borsellino”; “Sport e solidarietà” manifestazione piscina Vibo Valentia,  meeting “Città di Vibo Valentia” in collaborazione con la società Hipponion. Premiazione presso la sala del Consiglio comunale della squadra di calcio Vibonese per il suo trionfo in serie C. Avviamento dell’iter burocratico di passaggio di proprietà dal demanio al Comune dello stadio “Luigi Razza” in collaborazione con l’Assessorato all’Urbanistica.  “Sport e periferia” progetti presentati per € 2.000.000,00. Ampliamento tribune palasport sito in Viale della Pace di Vibo Valentia città; trasformazione in erba artificiale del manto erboso dello stadio “Luigi Razza” a norma del regolamento Lnd; realizzazione di un campo da tennis e un campo da volley in via degli Abruzzi a Vibo Marina; realizzazione di un campo polivalente in Vibo Valentia - frazione di Longobardi; ristrutturazione e messa a norma impianti sportivi “ Sacra Famiglia” in Vibo Valentia centro; ristrutturazione palazzetto dello sport Vibo Valentia; maratona della Legalità in collaborazione con la Questura di Vibo Valentia dicembre 2018. 

 

Seguici su Facebook