Carattere

L'ex sindaco interviene dopo le indiscrezioni che lo davano in contatto con l'ex presidente del consiglio

Stefano Luciano ed Elio Costa
Politica

Non esisterebbe «nessun dialogo avviato» tra Elio Costa e Stefano Luciano in vista delle prossime amministrative. A precisarlo, in una replica al nostro giornale in merito al pezzo pubblicato ieri mattina, è l’ex sindaco di Vibo Valentia il quale parla di «notizia fantasiosa destituita di ogni fondamento». E fin qui non resta che prendere atto delle sue dichiarazioni. Poi Costa si lascia andare parlando di «articolo del tutto inventato», così come le «grottesche “indiscrezioni” che si richiamano a presupposti della situazione ivi descritta». 

Inutile spiegare (chi ha letto l’articolo lo ha capito da solo) che l’indiscrezione in questione è stata data appunto come tale. Superfluo spiegare che un giornalista che scrive un pezzo verifica (anche con più fonti) ciò che gli arriva all’orecchio, e che per scrivere non può certo aspettare veline e comunicati stampa. Ma tant’è. La vera sorpresa, da parte nostra, è notare come Elio Costa si stupisca di queste «grottesche indiscrezioni». Per il rispetto che gli si deve non diremo che di grottesco ricordiamo ad esempio il modo in cui ha gestito la crisi politica che lo ha mandato a casa, o ancor prima l’avvicendarsi degli assessori all’Ambiente, o l’avere assistito senza fare nulla agli innumerevoli «errori materiali» di una burocrazia che prometteva di smantellare e che ha finito, pure quella, per indebolirlo fino all’insostenibile. Tutto questo non lo diremo, è già cosa notag. m.

LEGGI ANCHE: Comunali a Vibo, la politica dei paradossi: in soccorso di Luciano ci va... Costa

Comunali, Soriano: «Il Pd, Lo Schiavo e Luciano siedano allo stesso tavolo»

Comunali, Pd verso Luciano? Si profila uno scambio di “cortesie”, ma c'è chi si oppone

Comunali a Vibo, i Progressisti dicono no ad «alleanze innaturali»

 

Seguici su Facebook