Carattere

L’europarlamentare calabrese dei Cinque Stelle sottolinea le contraddizioni di “certa politica legata a ideologie nostalgiche”

Politica

“Non si può minimizzare il gesto del saluto fascista della candidata a sindaco di Vibo Valentia al candidato alle europee, nella circoscrizione Sud, di Fratelli d'Italia”. L'eurodeputata del Movimento Cinque Stelle, la calabrese Laura Ferrara, nuovamente candidata nella lista pentastellata alle prossime Europee, commenta così quanto accaduto a Vibo Valentia. “Un gesto - afferma - che dà la misura di come certa politica sia legata in maniera nostalgica a ideologie totalitariste e antidemocratiche, tutto il contrario di ciò che dovrebbero rappresentare. Fa sorridere inoltre - continua la Ferrara - la critica al reddito di cittadinanza da parte del candidato del partito della Meloni. Vorrei ricordargli che nella sua stessa lista compaiono nomi e cognomi legati a patronati e Caf, dai quali in queste settimane sono passati migliaia di cittadini proprio per richiedere il Reddito di cittadinanza. Sarà un caso? La vecchia politica ricicla uomini, donne e cognomi - conclude l'eurodeputata del M5S - e promette un’Europa in cui l'Italia dovrebbe contare di più, ma finora nulla hanno fatto per cambiarla davvero questa Europa”. (Agi)                   LEGGI ANCHE: Monta la polemica a Vibo per il saluto romano di Maria Limardo

La condanna dell’Anpi di Vibo per il saluto romano di Maria Limardo

Saluto romano a Vibo, Pd: gesto da condannare con forza

Comunali a Vibo, Limardo: «Nessun saluto romano. Nei miei confronti attacchi strumentali»

 

 

Lacnews24.it
X

Seguici su Facebook