Comune Vibo, i nomi in lizza per i ruoli di capogruppo e vice capogruppo

La politica al lavoro per definire le ultime caselle necessarie per completare il quadro istituzionale. La “rifinitura” nel corso di un pre-consiglio convocato per stasera

La politica al lavoro per definire le ultime caselle necessarie per completare il quadro istituzionale. La “rifinitura” nel corso di un pre-consiglio convocato per stasera

Informazione pubblicitaria
Informazione pubblicitaria

Gli incarichi politici non si esauriscono con la giunta. Non c’era infatti il solo ruolo di assessore che i vari gruppi dovevano esprimere, ma anche quelli di capogruppo e vice capogruppo. Proprio in queste ore i partiti della maggioranza stanno lavorando per individuare le figure che avranno un ruolo di primo piano nello svolgimento dell’attività consiliare. E non si tratta soltanto di un ruolo “simbolico”. 

Informazione pubblicitaria

In Forza Italia e Città futura non sono ancora stati sciolti tutti i dubbi. Questo pomeriggio, nel corso di una riunione che è di fatto un pre-consiglio, verranno individuate le figure cui i singoli gruppi demanderanno il ruolo di rappresentanza. Tra gli azzurri, per un posto sono in lizza Zelia Fusino e Agostino Naso, con uno che sarà vice dell’altro a guidare il gruppo più numeroso, che conta sei consiglieri; anche se uno di loro, Pino Muratore, è già stato designato quale presidente del consiglio in pectore. Gli altri sono Rino Putrino, Maria Carmosina Corrado e Giusy Colloca. Tra le fila di Città futura, invece, a contendersi il ruolo gli uscenti Antonino Roschetti e Stefania Ursida, due dei cinque consiglieri eletti: gli altri sono Danilo Tucci, Giuseppe Cutrullà e Gerlando Termini. In Rinasci Vibo, invece, dovrebbe toccare a Raffaele Iorfida il ruolo di capogruppo, con suo vice l’altra componente Serena Lo Schiavo. In Fratelli d’Italia, invece, dovrebbe spuntarla Antonio Schiavello su Antonio Curello, che quindi dovrebbe essere vice. Discorso aperto invece in Forza Porto Santa Venere, con Lorenzo Lombardo che da uscente sembra avere maggiori quotazioni anche se bisogna considerare il maggior numero di voti ottenuti dall’altro consigliere, Giuseppe Calabria. Mentre nell’Udc dovrebbero essere Nico Console con Elisa Fatelli vice. Discorso superfluo invece per i due gruppi che hanno eletto un solo consigliere: Paola Cataudella per Servire Vibo e Lorenza Scrugli per Vibo da vivere

Tra le fila dell’opposizione, invece, il ruolo di guida, anche alla luce del recente passaggio ufficiale nel Partito democratico, dovrebbe toccare a Stefano Luciano, che si porrebbe alla testa del macro-gruppo dem che conta anche gli altri innesti provenienti da Vibo Unica, ovvero Alfredo Lo Bianco e Giuseppe Russo, e gli eletti della lista Pd, quindi Marco Miceli, Azzurra Arena e Stefano Soriano. In Vibo Unica, invece, ci resta il solo Giuseppe Policaro; così come resta ferma nella posizione in cui è stata eletta Loredana Pilegi, unica rappresentante di Vibo prima di tutto; al pari di Pietro Comito, unico eletto in Concretezza, la lista dei cosiddetti Sovranisti. A chiudere il quadro, un Santoro per i Cinquestelle: Domenico, candidato a sindaco, che avrà come vice Luisa

LEGGI ANCHEVibo ha finalmente il Consiglio comunale: proclamati gli eletti – Video