Regionali, Marco Martino rilancia la sua candidatura con una “maxi-convention”

Si terrà in piena estate a Capistrano. Il giovane sindaco sempre più determinato a tentare la scalata a Palazzo Campanella   

Si terrà in piena estate a Capistrano. Il giovane sindaco sempre più determinato a tentare la scalata a Palazzo Campanella   

Informazione pubblicitaria
Marco Martino
Informazione pubblicitaria

L’idea è quella di mettere in piedi una “maxi-convention” nel corso della quale rinsaldare il legame con la base elettorale di riferimento e mostrare i muscoli all’interno del partito e della potenziale coalizione rilanciando le ambizioni in una chiave elettorale che guarda alle regionali del prossimo autunno. Ci sono già il nome (si chiamerà “La convention dell’amicizia”), la data (il 7 agosto) e il luogo: la piccola Capistrano, vale a dire il centro guidato proprio dall’aspirante consigliere regionale. Stiamo parlando di Marco Martino, coordinatore nazionale dei Giovani Udc e primo cittadino del paese delle Preserre vibonesi da dove tenterà, senza indugi e senza nascondere le proprie ambizioni, di guadagnare un “posto al sole” nell’emiciclo regionale di Palazzo Campanella. Una sfida già ampiamente annunciata – e tenuta ufficialmente a battesimo da una precedente convention celebratasi nel capoluogo lo scorso 5 aprile – che ora necessita di essere rilanciata con un evento in piena estate e nella “roccaforte” dello stesso Martino. Un bacino elettorale che il sindaco ritiene già ampiamente blindato anche grazie ad alcuni passaggi politici strategici che hanno visto pure esponenti della minoranza consiliare passare armi e bagagli dalla sua parte, con il suggello del conferimento di un assessorato all’ex consigliere d’opposizione Vito Pirruccio. Martino poi accredita dalla sua – oltre al sostegno dei maggiorenti locali del partito e al passo indietro dell’ex presidente del consiglio regionale Francesco Talarico che ne spianerebbe la strada – anche diversi amministratori “iscritti e/o simpatizzanti” del suo partito e politici di lungo corso. Insomma, la sfida del più giovane sindaco vibonese in carica è lanciata e da Capistrano la lunga marcia verso la Regione può dirsi avviata.

Informazione pubblicitaria