martedì,Agosto 9 2022

Comune di Vibo e lavori pubblici, Santoro (M5S) chiede «trasparenza» e «qualità nella direzione»

Affondo del capogruppo di minoranza del Movimento 5 Stelle a Palazzo Luigi Razza: «Non è possibile continuare con un modus operandi che fino ad oggi, evidentemente, non ha prodotto nulla di buono»

Comune di Vibo e lavori pubblici, Santoro (M5S) chiede «trasparenza» e «qualità nella direzione»
Il nuovo teatro comunale e Domenico Santoro (M5S)
IL capogruppo del M5S Domenico Santoro

«Serve trasparenza e qualità nelle scelte da parte di chi ha precise responsabilità politiche e amministrative. Non è possibile continuare con un modus operandi che fino ad oggi, evidentemente, non ha prodotto nulla di buono visti i frequenti fermo lavori delle opere pubbliche». Affondo del capogruppo consiliare del Movimento 5 Stelle al Comune di Vibo Valentia Domenico Santoro, che attacca a muso duro la gestione dei Lavori pubblici, settore guidato attualmente dall’assessore Giovanni Russo. Il rappresentante pentastellato a Palazzo Luigi Razza non le manda di certo a dire e così sotto accusa finisce innanzitutto – denuncia l’interessato – «la brutta abitudine di non pubblicare sul sito istituzionale dell’ente i progetti approvati affinché – rimarca Domenico Santoro – tutta la cittadinanza possa prendere legittimamente visione di ciò che l’amministrazione attiva ha intenzione di fare in un determinato luogo e soprattutto come. Più volte e in diverse occasioni ho sollevato il problema e chiesto di rendere pubblico tutto, anche se non è obbligatorio da parte dell’amministrazione, ma nulla è stato fatto in questa direzione. I progetti, e tutto quello che ne consegue, continuano a rimanere delle carte a noi completamente sconosciute. Ma tutto ciò non va bene perché la trasparenza degli atti oramai deve essere un preciso dettato istituzionale da parte di chi amministra la cosa pubblica».  

Nel mirino la direzione dei lavori

La strada d’ingresso a Longobardi

Ma non basta: a finire nel mirino delle critiche del capogruppo del Movimento 5 Stelle sono anche gli incarichi di direzione dei lavori. A giudizio di Domenico Santoro, infatti, in tal senso «non sono state operate fino ad oggi scelte di qualità. Basti pensare – attacca ancora il consigliere di opposizione al Comune capoluogo – alla vicenda relativa alla costruzione del nuovo teatro comunale di Moderata Durant. Possibile che un direttore dei lavori non si accorga addirittura per mesi che la ditta incaricata di eseguire gli interventi di completamento dell’opera non abbia ancora fatto nulla?  – si chiede, visibilmente meravigliato, il capogruppo di minoranza – E poi la strada di ingresso a Longobardi, crollata, aggiustata e subito dopo venuta ancora giù, e tutta una serie di altri interventi molto discutibili».

Detto questo, sempre Domenico Santoro definisce, inoltre, del tutto «insufficiente» la scelta dell’amministrazione di «limitare la sua informazione a noi consiglieri di opposizione soltanto durante i consigli comunali o in occasione del question time in quanto – spiega in proposito il rappresentante pentastellato – va da sé che spesso ci si trova di fronte a risposte istituzionali, già confezionate a dovere, simili a delle autentiche veline. È necessario, ripeto, che i cittadini  possano vedere e consultare le carte e le tavole dei progetti approvati», ribadisce con forza Domenico Santoro, il quale avviandosi alla conclusione del suo intervento non manca di auspicare che «i prossimi incarichi di direzione dei lavori possano essere affidati a professionisti attenti e vigili all’interesse dei cittadini».

LEGGI ANCHE: Strada crollata a Longobardi, sit-in dei cittadini di Vibo Valentia -Video

Articoli correlati

top