mercoledì,Settembre 28 2022

Polia, nasce il gruppo di collaborazione amministrativa: «Ascoltiamo i cittadini»

Momento di confronto ma anche luogo dove discutere delle problematiche che interessano la comunità. La consigliera: «Risposta positiva, andiamo avanti»

Polia, nasce il gruppo di collaborazione amministrativa: «Ascoltiamo i cittadini»
Comune di Polia

L’idea è quella di creare un gruppo di collaborazione amministrativa in grado di sostenere il Comune, proporre idee e progetti, favorire il confronto tra chi gestisce la cosa pubblica e i cittadini. Un primo dialogo è stato imbastito in occasione del primo appuntamento, avvenuto nella giornata di ieri al museo civico “Fortunato Gaccetta” di Polia su ]proposta del gruppo Polia 18.0. [Continua in basso]

Polia e il gruppo di collaborazione amministrativa

«Questo incontro era il principio fondante del nostro programma. Nasce dalla volontà della nuova amministrazione comunale – guidata dal sindaco Luca Alessandro – di tenere fede a ciò che abbiamo sempre sostenuto, e cioè “ascoltare la voce” dei cittadini», afferma la consigliera Alessia Buccinnà che detiene la delega alla cultura, al volontariato e all’associazionismo, alle pari opportunità e alle politiche giovanili.

L’ascolto dei cittadini

Lo scopo è quello di creare un legame ancora più forte con la comunità amministrata per comprendere a pieno le necessità ma anche le problematiche che insistono sul territorio di competenza: «C’è l’esigenza – sottolinea la consigliera Buccinnà- di mantenere attiva la loro partecipazione e positivi i loro feedback. La finalità di questa iniziativa innovativa era creare un gruppo che fosse esterno e che facesse da ponte, da portavoce, da ausilio, sostegno. Mi piace pensare ciascuno come radice ferma e ramo spiegato verso il cielo, in un grande albero di famiglia e vita».

Il primo incontro

Positivo il primo bilancio raccolto dalla consigliera: «Con grande piacere abbiamo constatato che la popolazione ha colto l’intenzione e, soprattutto, risposto con entusiasmo alla nostra proposta.  È stato solo l’inizio. Non intendiamo fermarci. Gli incontri – conclude Buccinnà- si terranno periodicamente e chiunque può, ovviamente, prenderne parte per dare il proprio contributo».

Articoli correlati

top