mercoledì,Aprile 24 2024

Limbadi, il Pd discute di Pnrr e dell’esigenza di dialogo tra le istituzioni

Il tema sarà dibattuto questa sera nel corso di un convegno, alla presenza del segretario regionale Nicola Irto e del consigliere Raffaele Mammoliti

Limbadi, il Pd discute di Pnrr e dell’esigenza di dialogo tra le istituzioni
Il municipio di Limbadi

“Pnrr, strumento di costruzione, dialogo e resilienza”. È questo il titolo del convegno in programma oggi 1 aprile alle 17.30 nell’aula conferenze del Palazzo municipale di Limbadi. L’incontro viene organizzato dal locale circolo del Partito democratico. I lavori, coordinati dal giornalista Domenico Tripaldi, dopo l’introduzione dell’esponente del Pd cittadino Salvatore Crupi, prevedono gli interventi del consigliere comunale Rosalba Sesto, degli esperti di settore di “Europe Direct-Calabria Europa”, Alessandra Tuzza e Loredana Panetta, e del presidente dell’Ordine degli ingegneri della provincia di Vibo Valentia, Salvatore Artusa. Tra gli interventi programmati nel corso dell’incontro, anche quelli del consigliere regionale Raffaele Mammoliti e del Segretario provinciale Giovanni Di Bartolo. Chiuderà i lavori il Segretario regionale del Pd Nicola Irto. [Continua in basso]


Salvatore Crupi

«Con questa ennesima iniziativa – sottolinea al riguardo Crupi – prosegue l’impegno del nostro partito sui territori, per una proposta politica che parta dai reali bisogni della gente. Il Pnrr non può rimanere un’altra occasione mancata, le amministrazioni comunali devono dare impulso e ascoltare gli imprenditori, gli agricoltori, gli artigiani, gli operatori sanitari, i lavoratori che giornalmente si spostano per lavoro e non hanno una viabilità degna di tale nome. Gli ordini professionali, il terzo settore e tutti quei corpi intermedi che costituiscono l’ossatura del sistema istituzionale. La nostra proposta – prosegue, illustrando i dettagli dell’iniziativa sul tema del Piano nazionale di ripresa e di resilienza – rimane quella che abbiamo indicata in altre occasioni: il nostro territorio Limbadi-Nicotera deve intraprendere tutte quelle occasioni di sviluppo per crescere assieme, altrimenti non riusciremo a rompere le barriere che ci chiudono in quel recinto costruito intorno ai bisogni, che sono comuni ma che evitiamo di risolvere assieme. Anzi – conclude – non perdiamo occasione per allontanare le due comunità, vedi i consorzi Limbadi, Rombiolo, Cessaniti, Filandari e San Calogero, mentre Nicotera, Spilinga, Joppolo, Ricadi e Drapia ne propongo un altro. Il Pnrr deve creare comunità attraverso il dialogo e la partecipazione di tutti gli attori che sono coinvolti».

Articoli correlati

top