lunedì,Dicembre 5 2022

Elezioni politiche 2022, Collegio 4 Camera: a Vibo città il Movimento 5 Stelle diventa il primo partito

Nonostante la vittoria nell'uninominale del forzista Giovanni Arruzzolo, nessun partito del centrodestra conquista la vetta. Soddisfatto il capogruppo pentastellato Domenico Santoro: «I cittadini hanno premiato il nostro lavoro»

Elezioni politiche 2022, Collegio 4 Camera: a Vibo città il Movimento 5 Stelle diventa il primo partito
Veduta di Vibo Valentia
Montecitorio, sede della Camera dei deputati
Montecitorio, sede della Camera dei Deputati

Nel collegio numero 4 uninominale Vibo-Piana di Gioia Tauro per l’elezione alla Camera dei Deputati, nonostante la vittoria del candidato del centrodestra Giovanni Arruzzolo (Forza Italia), al primo posto nella città di Vibo Valentia non troviamo alcun partito della coalizione. È, infatti, il Movimento 5 Stelle ad essere il primo partito nella città capoluogo con 3.190 voti, pari al 26,48% dei consensi. Seguono a ruota il partito di Forza Italia, che ha incassato 2.644 voti, pari al 21,95% delle preferenze, e Fratelli d’Italia, che ha portato a casa 1.949 voti, pari al 16,18% dei consensi. Occupa, invece, la quarta casella il Partito democratico, che ha ottenuto complessivamente 1.333 voti, pari all’11,07% dei consensi. Quindi, la Lega di Salvini, a cui sono andati 720 voti, pari al 5,98% dei consensi, il Terzo Polo (Azione-Italia Viva), che ha ottenuto 542 voti, pari al 4,50% delle preferenze. Seguono ancora Alleanza Verdi-Sinistra, che ha preso 273 voti, pari al 2,27% delle preferenze, e “Noi moderati/Lupi-Toti-Brugnaro Udc”, a cui i vibonesi hanno riservato complessivamente 271 voti, pari al 2,25% delle preferenze. L’Unione popolare con De Magistris prende, invece, in città 218 voti, pari all’1,81% dei consensi, mentre Impegno civico-Luigi Di Maio ha ottenuto 211 voti, pari all’1,75% delle preferenze, e +Europa che ottenuto 166 voti, che corrispondono all’1,38% delle preferenze elettorali. Poi via via tutte altre le forze politiche minori. [Continua in basso]

Santoro: «Il nostro lavoro mirato alla risoluzione dei problemi»

Domenico Santoro
Domenico Santoro

«Pienamente soddisfatto» del risultato ottenuto a scrutinio terminato si è detto il capogruppo consiliare del Movimento 5 Stelle al Comune capoluogo Domenico Santoro, secondo il quale i cittadini hanno «premiato il lavoro e l’impegno portati avanti dai consiglieri comunali. Siamo super contenti dell’esito del voto a Vibo Valentia – ha aggiunto ancora il capogruppo di opposizione a Palazzo Luigi Razza – I cittadini hanno capito che il nostro lavoro è stato sempre mirato alla risoluzione dei problemi, che non sono pochi in questa nostra città, della comunità e non certamente ad alimentare polemiche sterili e dannose. Il risultato conseguito nel capoluogo, inoltre, è anche figlio del grande impegno profuso da parte del nostro deputato uscente e ricandidato alla Camera Riccardo Tucci. Tanto è vero che non è un caso se nella città di Vibo Valentia siamo diventati la prima forza politica».

Tutti i candidati nel collegio 4

Questi comunque erano tutti i candidati nel collegio 4 Vibo-Piana di Gioia Tauro per un seggio a Montecitorio: Giovanni Arruzzolo (Forza Italia); Dalila Nesci (Impegno Civico); Riccardo Tucci (Movimento 5 Stelle); Maria Galati (Terzo Polo); Maria Concetta Vallotta (Noi di centro-Mastella); Ugo Moro (Partito comunista); Domenico Antonio Greco (Italexit); Michele Conia (Unione popolare con De Magistris); Adriano Renda (Italia Sovrana e Popolare); Edoardo Ventra (Forza Nuova); Immacolata Ceriello (Sud Chiama Nord).

Articoli correlati

top