Ponte fatiscente a Longobardi, Miceli: «Il Comune non stia a guardare»

Arrivano le prime reazioni dopo il servizio sullo stato di manutenzione del cavalcavia sopra la Statale 182. L’esponente del gruppo Pd: «Evitare possibili danni» 

0
7

Arrivano le prime reazioni dopo il servizio sullo stato di manutenzione del cavalcavia sopra la Statale 182. L’esponente del gruppo Pd: «Evitare possibili danni» 

Il ponte di Longobardi
Informazione pubblicitaria

«Ritengo che l’emergente situazione del persistente deterioramento del ponte che collega due aree urbane dell’importante frazione di Longobardi, richieda un immediato intervento dell’amministrazione provinciale di Vibo Valentia e un puntuale efficace sollecito da parte dell’amministrazione comunale a cui intendo con questa mia nota porre la gravità della questione che necessita di una risoluzione in tempi brevissimi, per evitare il determinarsi di possibili danni nonché disfunzioni alla normalità della rete viaria provinciale e della viabilità cittadina».

Informazione pubblicitaria

Prime reazioni dopo il servizio pubblicato da Il Vibonese e LaC News24 sul cattivo stato di manutenzione in cui versa il ponte che attraversa la Statale 182 nei pressi dell’abitato di Longobardi. A parlare è il consigliere comunale del Pd Marco Miceli il quale, ponendo anche l’attenzione sulla vicina ex 522, sottolinea che «per l’importante arteria stradale – oggi di competenza provinciale anch’essa in condizioni critiche – da parte del consiglio regionale è stata richiesta la statalizzazione con il conseguente passaggio delle competenze all’Anas. Tale richiesta non è stata accettata favorevolmente da parte dell’attuale governo giallo-verde. Pertanto appare opportuno che sulla questione, di cui se ne discute da tanto tempo, si pronunci formalmente anche il consiglio comunale».

LEGGI ANCHEVibo, un altro “ponte della paura”: ferro e cemento come pasta frolla