sabato,Maggio 18 2024

Sistema bibliotecario vibonese e debiti, Nesci: «Le dichiarazioni della Limardo? Aberranti»

La coordinatrice provinciale di Noi Moderati interviene sulla proposta del sindaco di Vibo: «La liquidazione dell’ente è illegittima ed anche eticamente scorretta»

Sistema bibliotecario vibonese e debiti, Nesci: «Le dichiarazioni della Limardo? Aberranti»
Sbv e nei riquadri Maria Rosaria Nesci e Maria Limardo
Una sala lettura del Sistema bibliotecario vibonese

«“Aberrante”. Questo l’unico termine idoneo a descrivere le affermazioni di Maria Limardo allorquando, in merito al Sistema bibliotecario vibonese, ha dichiarato che deve giungersi alla liquidazione dell’ente medesimo ed alla conseguente istituzione di uno nuovo, con un nuovo statuto o sotto altre forme associative». È quanto afferma Maria Rosaria Nesci, coordinatrice di “Noi Moderati” per la provincia di Vibo Valentia rispondendo alla proposta del sindaco Maria Limardo che nei giorni scorsi aveva proposto la liquidazione del Sistema bibliotecario non potendo lo stesso ente, a suo avviso, far fronte ai debiti accumulati negli anni. «Aberrante perchè una siffatta operazione non solo è illegittima sotto il profilo prettamente normativo – spiega la Nesci – ma è anche eticamente scorretta se si considera che in tal modo gli unici soggetti lesi sarebbero i creditori del Sistema bibliotecario. Aberrante ancora perché non tiene conto neppure degli sforzi profusi da chi fino ad oggi, con spirito di sacrificio ed abnegazione, ha lavorato per mantenere in vita l’ente medesimo. Ed aberrante, infine, perché proviene da un rappresentante istituzionale e precisamente dal sindaco di Vibo Valentia, vale a dire da colui che per primo dovrebbe agire nell’interesse della comunità». L’esponente di “Noi moderati” aggiunge: «Valida e degna di sostegno è, invece, la proposta emersa nel corso dell’ultimo Comitato di gestione dei sindaci che, al fine di salvare le sorti del Sbv, ha richiesto la convocazione un tavolo istituzionale che coinvolga i rappresentanti istituzionali maggiormente rappresentativi del territorio. Questa, infatti, l’unica strada percorribile al fine di ricevere un concreto sostegno economico al fine di mantenere in vita un pezzo del patrimonio storico-culturale della nostra provincia».

LEGGI ANCHE: Sistema bibliotecario, il sindaco Limardo: «Impossibile ripianare i debiti, avviare la liquidazione dell’ente»

Sistema bibliotecario vibonese: la situazione finanziaria e debitoria dell’ente

Sistema bibliotecario vibonese, si conclude il mandato da presidente di Fabio Signoretta

top